Per le Pmi Xerox ha bisogno dei reseller

Una nuova gamma di prodotti per presidiare la fascia bassa del mercato e attirare nuovi rivenditori

Xerox guarda alle Pmi ma anche ai reseller. Con una sfilza di prodotti “più da rivenditori che da concessionari” come osserva
il responsabile marketing Alberto Calvieri. Con un mercato che si è sviluppato
soprattutto nella fascia bassa Xerox si è trovata a un certo punto scoperta in
un'area fondamentale dove non aveva i prodotti giusti per i budget delle piccole
e medie imprese.




Con una quota di mercato del 18%
nel segmento A4 colore nella fascia di prodotti sopra i mille euro, la società
si è tenuta volutamente lontana dalla fascia più bassa fino a quando non si è
trovata costretta a infoltire una gamma carente proprio nei confronti delle Pmi.
Test di mercato in Uk e Francia nel settembre 2006 hanno dato il via alla nuova
fase che vede oggi il debutto di una serie di nuovi modelli fra stampanti e
multifunzione con i relativi servizi che giocano un ruolo fondamentale per
assicurare anche ai partner un ritorno adeguato nel tempo.




“La
gamma
- aggiunge Calvieri -presenta forti differenziazioni in
termini di performance, privacy e prezzo prestazioni. Fattori che ci permettono
di stabilire relazioni con un maggior numero di partner”.


Se un occhio va all'utente finale, l'altro non perde di vista il canale che con un paio di modelli può usufruire dei benefici del Proactive consumable management, una soluzione che
con tre passaggi permette all'utente finale di ordinare il toner online. Quando
il toner è in via di esaurimento un pop up avvisa l'utente che clicca sul link
ed effettua l'ordine al rivenditore. Tre passaggi che per il reseller hanno il
vantaggio di potersi assicurare anche la vendita dei consumabili Attraverso il
Self-assesment value estimator (Save) il cliente può calcolare
la modalità più conveniente per acquistare le macchine. Disponibile sui siti dei
partner di canale di Xerox, il tool aiuta i clienti a valutare, in base alla
quantità e tipologia di documenti stampati all'interno della propria
organizzazione, se sia più conveniente la modalità costo fisso per pagina oppure
quella tradizionale che prevede l'acquisto dei materiali di consumo secondo
necessità.


Al Save si aggiunge a PagePack
, il contratto a costo fisso per pagina per il supporto tecnico e la fornitura di consumabili alle Pmi.
Il terzo pilastro della strategia Xerox finalizzata al
potenziamento dei servizi è rappresentato dall'aggiornamento della proposta
Office productivity advisor che comprende uno strumento Web e una metodologia di
valutazione progettati per valutare i costi documentali del cliente e quelli
della soluzione proposta dal partner Xerox.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here