Home Apple Per l’Apple Watch Edition, AppleCare+ costerà 999 dollari

Per l’Apple Watch Edition, AppleCare+ costerà 999 dollari

Se una persona sarà disposta a spendere 10.000 dollari per un Apple Watch Edition, sicuramente non storcerà il naso quando si vedrà presentare la proposta di un’AppleCare+ da 999 dollari. Se si vuole, il paradosso è che la stipula del servizio di assistenza costerà più del doppio degli altri smartwatch di Apple. Ma, dati alla mano, non è la prima volta che Apple propone un’assistenza aggiuntiva che costa circa il 10% del prezzo del prodotto cui si riferisce.

Va però sottolineato, secondo quanto riportato da 9to5Mac, che i 999 dollari danno diritto a un servizio esclusivo, il quale prevede l’estensione della garanzia da due a tre anni, comprensivi di supporto 24 ore al giorno per 7 giorni alla settimana e la riparazione di due guasti accidentali all’hardware.

È comunque previsto che anche per la versione standard e Sport dell’Apple Watch siano resi disponibili servizi AppleCare+ specifici: nel primo caso costerà 59 dollari e nel secondo 79 dollari. Per entrambi la sottoscrizione dell’AppleCare+ estende l’assistenza da uno a due anni e prevede la riparazione di due guasti accidentali all’hardware.

Nel caso di guasto, precisa 9to5Mac, in un primo momento le riparazioni non verranno effettuate in negozio e l’orologio sarà inviato presso specifici centri di assistenza. Se il danno lo richiederà, l’orologio potrà essere sostituito con uno nuovo. E questa operazione potrà essere eseguita anche presso i Genius Bar. Più in generale, però, la sostituzione avverrà tramite posta: chi opterà per un’AppleCare standard dovrà inviare il proprio orologio ad Apple e poi riceverà il prodotto in sostituzione, invece chi avrà sottoscritto un’AppleCare+ riceverà prima il prodotto in sostituzione e solo in un secondo momento dovrà inviare l’orologio guasto ad Apple.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php