Home Apple Patente e carta d’identità arrivano su iPhone e Apple Watch

Patente e carta d’identità arrivano su iPhone e Apple Watch

È un inizio, significativo, di un percorso che approderà, con i tempi dovuti, in tutto il mondo: Apple ha infatti annunciato di essere al lavoro con diversi Stati USA che hanno intenzione di introdurre la possibilità per i residenti di aggiungere in modo semplice e sicuro la loro patente di guida o documento di identità statale a Wallet sui loro iPhone e Apple Watch.

Arizona e Georgia saranno i primi Stati a introdurre questa innovazione dei documenti digitali e smaterializzati in Wallet, con Connecticut, Iowa, Kentucky, Maryland, Oklahoma e Utah a seguire.

La Transportation Security Administration (TSA) – ha reso inoltre noto Apple – abiliterà alcuni punti di controllo e corsie di sicurezza negli aeroporti che supporteranno l’iniziativa, e questi saranno i primi luoghi in cui i clienti potranno usare la loro patente di guida o l’ID statale in Wallet.

Wallet, lo ricordiamo, è il portafoglio digitale della società di Cupertino che consente di conservare su iPhone e Apple Watch la versione smaterializzata di carte di credito, di debito e prepagate, fogli d’imbarco, biglietti, badge universitari e altro.

Apple Wallet

Secondo Apple, le versioni digitali in Wallet forniranno un modo facile, veloce e più sicuro per le persone di presentare la loro patente di guida o ID statale utilizzando semplicemente il loro iPhone o Apple Watch.

Una volta che uno Stato che decidi di adottare questa soluzione e inizierà ad offrire questa possibilità ai suoi residenti, ha messo inoltre in evidenza Apple, i clienti saranno in grado di aggiungere la loro patente di guida o ID statale a Wallet e semplicemente toccare il loro iPhone o Apple Watch per presentarli alla TSA, senza dover estrarre il documento fisico o consegnare il loro dispositivo.

Anche aggiungere uno di questi documenti digitali sarà semplice e rapido, in modo simile a quanto avviene già in Apple Wallet per le carte di credito. In questo caso, inoltre, al cliente verrà chiesto di utilizzare l’iPhone per scansionare la propria patente fisica o la carta d’identità statale e scattare un selfie, che verrà fornito in modo sicuro allo Stato di emissione per la verifica.

Come ulteriore passaggio di sicurezza, mette poi in evidenza Apple, agli utenti verrà anche richiesto di completare una serie di movimenti del viso e della testa durante il processo di configurazione. Una volta verificato dallo Stato emittente, l’ID o la patente di guida del cliente sarà aggiunta a Wallet.

Apple Wallet

Una volta aggiunto il documento a Wallet, i clienti possono poi presentare la loro patente di guida o il loro ID statale alla TSA semplicemente con un tap su iPhone o Apple Watch all’identity reader.

Dopo aver toccato il loro iPhone o Apple Watch, gli utenti vedranno un messaggio sul loro dispositivo che mostra le informazioni specifiche richieste dalla TSA. Solo dopo aver autorizzato con Face ID o Touch ID – sottolinea Apple – le informazioni di identità richieste vengono rilasciate dal dispositivo dell’utente.

Ciò assicura che solo le informazioni richieste siano condivise e solo la persona che ha aggiunto la patente di guida o l’ID Statale al dispositivo può presentarlo.

Gli utenti non avranno bisogno di sbloccare, mostrare o consegnare il dispositivo per presentare il loro documento all’autorità competente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php