Password persa? Ci pensa Facebook

Si chiama Delegated Account Recovery ed è una tecnologia sviluppata da Facebook attraverso la quale gli utenti del social network dovrebbero essere in grado di recuperare le password di accesso ad altri siti, verificando, naturalmente, la loro identità.

Letteralmente, sulla pagina di GitHub dove è stata pubblicata la relativa documentazione (le specifiche sono disponibili in licenza Creative Commons Attribution 4.0) si legge: Delegated Account Recovery consente a una applicazione di delegare la possibilità di recupero di un account controllato dallo stesso utente su un servizio di una terza parte.

Al di là dell’inevitabile bizantinismo, pare evidente che Facebook intenda fare un passo in avanti nella gestione delle identità dei suoi utenti.
Già ora è possibile autenticarsi a  molti servizi online utilizzando il proprio account di Facebook, ma non era previsto nulla che riguardasse il recupero delle password.

Cosa succede utilizzando Facebook Delegated Account Recovery

Con Delegated Account Recovery, invece, l’utente avrebbe la possibilità di collegare la funzionalità di recupero password di un sito al proprio account Facebook. E in caso di smarrimento, potrebbe semplicemente cliccare su un pulsante “recovery account” di Facebook per poter resettare la sua password, naturalmente dopo aver riconfermato la sua identità sul social network.

La società ritiene che questa tecnologia non solo possa rappresentare un vantaggio, in termini di usabilità, per gli utenti, ma aggiungerebbe un nuovo livello di sicurezza.
Secondo quanto dichiarato da Brad Hill, l’ingegnere che ha sviluppato la tecnologia, a Wall Street Journal, “le società di sicurezza hanno speso energie e risorse sul tema delle password, ma non hanno mai dedicato particolare attenzione al miglioramento degli strumenti di recupero”.
In una fase iniziale la tecnologia dovrebbe funzionare solo sii siti web, ma l’intento dichiarato è di portarla anche verso le App.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome