Paolo Degl’Innocenti, Ibm: cinque leve per crescere, adesso

La ricetta per un’innovazione fattiva spiegata in venti minuti dal vice president Systems and Technology Group di Ibm Italia.



Come si trattano i Big data


Come si trattano
i Big data


Virtù del consolidamento


Virtù del
consolidamento


Workload identitario


Workload
identitario


Vivere bene la complessità


Vivere bene
la complessità


Cos'è davvero il cloud


Cos'è davvero
il cloud


100 anni di innovazione


100 anni
di innovazione

Una videointervista a mente aperta con Paolo Degl'Innocenti, vice president Systems and Technology Group di Ibm in Italia, ossia, l'uomo che può spiegare come, quando e perché adottare sistemi concettualmente ottimizzati significa tracciare e immediatamente percorrere una strada di business fattivo.

I temi sono sostanziosi: i big data, cosa sono e cosa serve per gestirli, deduplicazione compresa; il consolidamento, con la virtualizzazione ovviamente; i workload, ossia l'identità aziendale esaltata, tenendo presente che non c'è una tecnologia per tutto; la gestione della complessità, che non è l'ossessiva ricerca della semplicità.

E poi il cloud, lucidamente spiegato senza mai nominarlo, se non alla fine di un esempio chiarificante.

C'è anche una riflessione, passionale ma intellettualmente schietta, sul senso dei 100 anni di innovazione di Ibm, una celebrazione che va oltre se stessa e affonda le sue radici nel modo in cui la società ha contribuito a una crescita industriale ed economica globale. Anche in Italia.

Da vedere, ascoltare, mettere in pratica.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here