Home Hardware Datacenter OVHcloud, grave incendio in un data center di Strasburgo

OVHcloud, grave incendio in un data center di Strasburgo

Grave incidente occorso al data center OVHcloud di Strasburgo: un incendio, scoppiato alle 00:40 nella notte tra martedì e mercoledì, ha interessato il sito della società.

L’incendio ha colpito l’edificio di cinque piani con una superficie di 500 metri quadri. Quando sono arrivati ​​i soccorsi, la struttura era già completamente incendiata, con fiamme alte diverse decine di metri di altezza.
L’incendio si è propagato ad altri due edifici aziendali che sono stati messi in sicurezza.

Octave Klaba, fondatore e presidente di OVHcloud, ha tenuto costantemente aggiornato il proprio account Twitter con informazioni sullo stato dell’incendio, che risulta essere stato domato alle 7:20 di questa mattina.

ovhcloud

Secondo quanto riportato nel più recente post di Klaba, a breve inizieranno i sopralluoghi all’interno del data center per verificare l’entità dei danni subiti da server e infrastrutture, ed iniziare a pianificare un piano di ripartenza.

Per meglio chiarire le dimensioni di questo incendio, basti dire che si è reso necessario l’intervento di ben 115 pompieri e 44 veicoli del Servizio dei vigili del fuoco e soccorso del Basso Reno. Per fortuna, come confermato dalle forze dell’ordine e dalla stessa società, non ci sono stati nè vittime nè feriti; gli unici 3 dipendenti presenti sul luogo dell’incendio sono stati visitati dal personale sanitario a titolo prudenziale ma non hanno riportato alcuna lesione.

Vi terremo aggiornati in caso di ulteriori sviluppi di questo incidente.

UPDATE:
OVHcloud ha emesso un comunicato ufficiale: «Alle 00:47 di mercoledì 10 marzo 2021, è scoppiato un incendio in una stanza di uno dei nostri 4 data center a Strasburgo, SBG2. Si prega di notare che il sito non è classificato come sito Seveso. I vigili del fuoco sono subito intervenuti per proteggere le nostre squadre e prevenire il propagarsi dell’incendio.

Alle 2:54 hanno isolato il sito e chiuso il suo perimetro. Alle 4:09, l’incendio aveva distrutto SBG2 e ha continuato a presentare rischi per i vicini data center fino a quando i vigili del fuoco non hanno portato l’incendio sotto controllo. Dalle 5:30 del mattino, il sito non è stato disponibile per i nostri team per ovvi motivi di sicurezza, sotto la direzione della prefettura. Il fuoco è ora contenuto. Siamo sollevati che nessuno sia rimasto ferito, né tra le nostre squadre né tra i vigili del fuoco e i servizi della prefettura, che ringraziamo per la loro esemplare mobilitazione al nostro fianco.

Con i nostri 15 data center in Europa, i nostri team tecnici e commerciali sono completamente dedicati a supportare i nostri clienti, implementare soluzioni e mitigare l’impatto dell’indisponibilità del nostro sito di Strasburgo. La nostra missione è fornire ai nostri clienti la massima qualità di servizi a supporto delle loro attività online e sappiamo quanto questo sia importante per loro. Ci scusiamo sinceramente per le difficoltà e le sfide causate da questo incendio. Ci impegniamo a continuare a comunicare con la massima trasparenza sulla causa dell’incendio e sulle sue conseguenze.

Attualmente stiamo valutando l’impatto di questo incidente e comunicheremo nel modo più trasparente possibile lo stato di avanzamento delle nostre analisi e l’implementazione delle soluzioni. Tutti i nostri canali di comunicazione, a partire dalla nostra piattaforma di monitoraggio degli incidenti ( travaux.ovh.com ), sono accessibili in modo che tu possa rimanere informato sugli sviluppi in tempo reale. »

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php