Home Cloud Oracle spiana la strada ai database verso il cloud

Oracle spiana la strada ai database verso il cloud

Per aiutare i clienti a migrare i loro database al cloud e semplificare la gestione degli ambienti ibridi Oracle ha aggiornato la piattaforma di gestione enterprise Oracle Enterprise Manager.

Quando scelgono di migrare al cloud, infatti, le aziende devono affrontare attività complesse, che richiedono tempo, da effettuare manualmente con un alto rischio di errore

La nuova versione include funzionalità che automatizzano la migrazione dei database e mette a disposizione un cruscotto di controllo, una dashboard unificata per migliorare visibilità, controllo e gestione degli ambienti IT ibridi.

La piattaforma consente di accelerare e semplificare la transizione al cloud con maggiore flessibilità e facilità.

Molte grandi aziende devono trasferire un gran numero di database in cloud e hanno bisogno di molto tempo a disposizione per farlo: è fondamentale quindi disporre di una soluzione di migrazione che non le metta sotto pressione in termini di tempi o costi, come avviene tipicamente con le soluzioni più rigide offerte da altri vendor.

Oracle Enterprise Manager è stato migliorato in tre aree chiave che aiutano le imprese a gestire più facilmente gli ambienti database ibridi.

Nuove analytics intelligenti fornite da Exadata Warehouse permettono di massimizzare le performance e l’utilizzo degli ambienti Oracle Database e Exadata on-premise o in cloud, grazie a migliori funzionalità di previsione e pianificazione della capacità (capacity planning). La nuova versione aumenta la visibilità di tutto l’ambiente ibrido, grazie alla possibilità di gestire e monitorare in modo completo le più recenti tecnologie Oracle, tra cui Autonomous Database e Exadata Cloud Service.

Nuove funzionalità per l’automazione e il controllo del ciclo di vita permettono alle aziende di adottare Autonomous Database e Exadata Cloud Service e migliorare la loro  security.

Proprio le nuove funzionalità di controllo dedicate alla sicurezza includono supporto per le attività di manutenzione delle dotazioni informatiche aziendali per la tecnologia Transparent Data Encryption, un migliore controllo della conformità, un controllo granulare degli asset on-premise e nuovi standard di sicurezza per Oracle Database 18c e 19c. La nuova funzionalità offre anche accesso a un’app mobile e nuovi plug-in Grafana per una visualizzazione più ricca dei dati provenienti da Oracle Enterprise Manager.

Inoltre Oracle sta ampliando le opzioni di implementazione e accesso a Oracle Enterprise Manager. Gli amministratori dei database (DBA) ora possono implementare Oracle Enterprise Manager su Oracle Cloud Infrastructure, usando le best practice Oracle per ottenere un’elevata disponibilità e sfruttare le funzionalità di Oracle Enterprise Manager per godere dei vantaggi del cloud.

Infine, Oracle ha annunciato che Oracle Enterprise Manager è stato certificato da Center for Internet Security Benchmarks, per confrontare lo stato di configurazione dei Database Oracle rispetto alle best practice standard contenute in Oracle 12c Benchmark v2.1.0, Level 1- RDBMS.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php