Home Cloud Oracle Open World 2019 nel segno della automazione del cloud

Oracle Open World 2019 nel segno della automazione del cloud

Si è aperto l’Oracle Open World 2019, uno dei principali eventi informatici annuali.

A tenere il discorso di apertura è stato lo stesso Larry Ellison, cofondatore e CTO della società americana.Sul palco del Moscone Center il manager americano di Oracle ha illustrato il percorso della automazione del cloud, annunciando anche la disponibilità di Oracle Autonomous Linux: si tratta del primo e unico ambiente operativo autonomo, nonché il più sicuro, veloce ed innovativo. Ellison ha inoltre proseguito nel suo intervento, annunciando la collaborazione di Oracle con VMware  per supportare le strategie di hybrid cloud dei clienti. La nuova soluzione Oracle consentirà ai clienti di eseguire carichi di lavoro VMware Cloud Foundation su Oracle Cloud Infrastructure.

L’offerta di sicurezza si arricchisce invece di tre nuovi servizi cloud – Oracle Data Safe, Oracle Cloud Guard e Oracle Maximum Security Zones – progettati per proteggere automaticamente i carichi di lavoro e i dati dal rischio di configurazioni errate e dalle minacce informatiche.

Durante l’Oracle Open World 2019 ,sono stati numerosi gli annunci in ambito data management per aiutare le aziende a proteggere e sfruttare al meglio i propri dati e ad eseguire in modo semplice, veloce e sicuro i carichi di lavoro mission critical nel cloud, on-premise e tramite Generation 2 Exadata Cloud at Customer, la nuova versione del servizio database cloud.

Con obiettivo di permettere ai propri clienti di godere di performance nettamente superiori rispetto a qualsiasi altra piattaforma, Oracle mette in campo la database machine più veloce del mondo con Oracle Exadata Database Machine X8M. Si tratta della prima soluzione del settore con memoria persistente Intel Optane DC che rivoluziona la dinamica del mercato delle infrastrutture convergenti enterprise.

Sviluppatori, studenti e docenti, ma anche piccole e grandi aziende, potranno apprendere, creare e fare esperienza pratica con le funzionalità complete di Oracle Autonomous Database e Oracle Cloud Infrastructure per un tempo illimitato, grazie a Oracle Cloud Free Tier e ai nuovi servizi Always Free.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php