Oracle guarda, aggressivamente, agli utenti Bea

La casa di Larry Ellison ha avviato il programma di migrazione Switch and Save, che mira espressamente a portare gli utenti di WebLogic a verso Oracle9i Application Server Java Edition.

18 aprile 2003 È guerra dichiarata tra Bea Systems e Oracle, che con il suo programma di migrazione Switch and Save cerca di convincere gli utenti di Bea WebLogic a passare a Oracle91 Application Server Java Edition. Il piano consente all'attuale clientela Bea la diretta sostituzione delle licenze WebLogic con un pari numero di licenze per la piattaforma Oracle, a costo zero. Il rivale di Oracle sembra del tutto indifferente all'iniziativa. «È il solito copione di Oracle, che anche in passato ha tentato la strada dei programmi di migrazione. A quanto ci risulta - ha dichiarato il responsabile della filiale Bea di Singapore, Wong Hwa Cheong - nessuno dei nostri clienti ha mai aderito».

Secondo Bea, Oracle ha deciso di attaccare il marchio ritenuto il numero uno degli application server, ma anche gli analisti ritengono che la mossa non avrà un forte impatto sul mercato. Oracle però non sembra avere nel mirino solo questa società. «Possiamo lavorare insieme a clienti intenzionati a migrare a Oracle9i Application Server Java Edition anche da altre piattaforme, Ibm compresa», ha affermato Thomas Kurian, responsabile dello sviluppo della piattaforma Oracle. Secondo la Idc, il mercato globale dei sistemi di integrazione applicativa dovrebbe raggiungere un valore di 8,2 miliardi di dollari nel 2006, con un tasso di crescita annuo del 13,7% dal 2001. «Strategicamente - aggiunge Kurian - vorremmo posizionare Oracle9i Application Server in modo attraente, per cercare di incrementare la nostra quota di mercato mentre i nostri concorrenti sembrano più interessati a esercitare la pressione sulla propria base clienti. Con Oracle9i l'acquirente ottiene una piattaforma di serving applicativo J2ee 1.3 completa, con funzioni come il clustering che con altri prodotti costerebbero due o tre volte di più».

Bea risponde sostenendo che un concorrente come Oracle non può far paura. «Oracle ci risulta praticamente invisibile nel ciclo di vendita, come dimostra del resto una quota di mercato a una singola cifra», dichiara Wong. Casualmente, l'annuncio della proposto di scambio alla pari di Oracle, arriva proprio nel momento in cui Bea Systems annuncia la piena disponibilità dell'ultima versione di WebLogic Application Server 8.1 e di Jrocket 8.1.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome