Oracle, controllo olistico

Con Grid Control pensa alla gestione di sistemi Microsoft.

Un nuovo strumento di Oracle punta a ottimizzare la gestione di sistemi in cui coesistono applicazioni "principe": le proprie e quelle di Microsoft.

La disponibilità di Grid Control adesso, non può essere scostata dal fatto che proprio Microsoft ha appena aggiornato la propria offerta sistemica (System Management Server).

Il tool, infatti, si fa carico di dare coerenza prestazionale alle applicazioni Oracle e Microsoft che girano sullo stesso sistema, fornendo alert, informazioni di performance e tendenziali.

Lo fa per il tramite di plug-in (sette) che sondano l'ambiente informativo andando alla ricerca delle problematiche relative alle prestazioni applicative.

La soluzione è per infrastrutture corpose, come testimonia il costo di ogni plug-in per Cpu (1.500 dollari).

Interessante è quello per Sql Server, che prende in cura il database di Microsoft e le applicazioni che vi fanno riferimento e lo controlla per verificare l'esistenza di eventuali problemi prestazionali o bug.

Disponibile anche un adapter per .Net Framework, che punta a consentire il controllo dell'ambiente operativo in cui girano pure applicazioni Java.

I restanti plug-in di Grid Control gestiscono le Active Directory, BizTalk Server, Commerce Server, Internet Information Services e Isa, ovvero Internet Security and Acceleration Server.

Questi plug-in sono frutto del programma Enterprise Manager Partner, che Oracle ha varato lo scorso autunno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here