Oracle 10g, si vende

Pronta e in commercio la versione Unix del nuovo database Microsoft. Seguiranno a breve quelle Linux e Windows. Intanto la società taglia i prezzi.

3 febbraio 2004

Oracle 10g ora è definitivamente pronto.


La società comincia a rilasciarlo seguendo la solita trafila.


Prima tocca alla versione Unix, dispinibile per piattaforme Hp-Ux e Solaris; nelle prossime settimane arriveranno quelle per Linux e Windows.


Con l'occasione del lancio ufficiale, la società ha anche dato una ritoccata ai listini, per rendere il proprio database, indipendentemente dal contenuto tecnico, attraente sul piano commerciale tanto quando Sql Server.


Oracle, infatti, ora prezza la versione Standard di 10g a poco meno di 5mila dollari per processore (cioè mille in meno di prima), tanto quanto costa il database di Microsoft, ma comunque sempre di più di quanto Ibm fa pagare la propria versione concorrente (4mila dollari per un Db2 standard).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here