Oltre 1 miliardo i navigatori su Internet

L’analisi di Comscore per il 2008. Il 41% dei visitatori è concentrato nell’area Asia-Pacifico. L’Italia si aggiudica il 2,1%. Google il sito più popolare a livello mondiale.

Il tetto del miliardo è stato raggiunto e superato alla fine dello scorso anno.
Lo sostiene ComScore, pubblicando i dati relativi all'audience mondiale di Internet e aggiornati alla fine del 2008.

Prendendo in considerazione gli utenti dai 15 anni in su, sia privati sia aziendali, si parla di oltre 1 miliardo di visitatori, il 41% dei quali concentrate nell'area Asia-Pacifico, seguiti da Europa, con una share del 28%, Nord America (18%), America Latina (7%), Medio Oriente e Africa (5%).



Da ComScore si sottolinea l'importanza del traguardo, evidenziando però come il tetto del secondo miliardo verrà raggiunto in tempi più brevi di quanto si possa oggi immaginare, cosa che accadrà inevitabilmente anche per il terzo miliardo. Il traguardo definitivo sarà un mondo effettivamente interconnesso, nel quale le idee verranno condivise al di là delle frontiere e di tutte le barriere culturali ancor oggi esistenti.



Se l'analisi si sposta dalla macroregioni ai singoli Paesi, la parte del leone spetta alla Cina, che rappresenta da sola il 17,8% degli utenti unici, seguita dagli Stati Uniti, che da soli ne totalizzano il 16,2%.

Si scende con percentuali a una cifra dal terzo posto in giù, con il Giappone che pesa per il 6%, la Germania per il 3,7% e il Regno Unito per il 3,6%.



L'Italia si aggiudica un 2,1%, dopo il Canada e prima della Spagna, attestata all'1,8%.



L'analisi prende anche in esame i siti più popolari in assoluto. Al top della lista quelli gestiti da Google, che raggiungono il 77% dell'audience totale, seguiti da quelli di Microsoft, attestati al 64,2% dell'audience, Yahoo, Aol, Wikimedia (27,1%). Tra le new entry della classifica, non può non segnalarsi FaceBook, che ormai raggiunge il 22% dei visitatori, con una crescita del 127% rispetto allo scorso anno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome