Microsoft app

Microsoft ha annunciato un redesign con la tecnologia Fluid delle principali app mobili di Office 365: Outlook, OneDrive, Word, Excel e PowerPoint. L’azienda ha anche comunicato che sono imminenti anche le nuove versioni di Teams, Yammer e Planner.

Il nuovo annuncio si presenta come un nuovo step del rinnovamento dell’esperienza mobile di Office che Microsoft sta portando avanti con decisione: di recente l’azienda ha annunciato l’integrazione di Word, Excel e PowerPoint in un’unica app, attualmente in versione beta. 

Microsoft app

Non si tratta in realtà, nelle intenzioni di Microsoft, semplicemente di qualche ritocco al look, ma di perseguire un’esperienza mobile più moderna nell’aspetto, sì, ma anche maggiormente ottimizzata per i dispositivi mobili e che sia in grado di aumentare la produttività su queste piattaforme.

In questa prospettiva convergono sia la nuova app Office, che combina più esperienze applicative di Microsoft 365 in un'unica app, che Fluid, la nuova tecnologia progettata per scenari di produttività moderni e dinamici.

Microsoft ha reso noto che, dietro le quinte, a supporto di questa visione sta conducendo ricerche globali, costruendo una versione mobile di Fluent, esplorando scenari per esperienze dual-screen e creando toolkit di interfaccia utente mobile dedicati agli sviluppatori di terze parti.

Microsoft app

Fluent per iOS e Android è dunque l'interpretazione “nativa mobile” dei principi di design di Fluent, che assicurerà la coerenza delle user experience Microsoft sui dispositivi mobili. Qualsiasi update apportato al sistema, spiega Microsoft, viene propagato in tutte le app che utilizzano Fluent mobile.

Nella progettazione di Fluent per dispositivi mobili, l’azienda si è focalizzata sulla progettazione coerente di sette elementi distintivi, per creare una user experience end-to-end gratificante: icona dell'app, schermata iniziale, celle, schede, tipografia, persone ed elenchi di file. Ora, un tap sull'icona dell'app porta a una schermata iniziale branded, che a sua volta porta ai contenuti dell’utente. Questi sono presentati in modo pulito e ordinato, incorniciati in alto da un’intestazione del colore predefinito e, in basso, da una barra inferiore che ospita le nuove icone Fluent, per le azioni principali.

Un elemento essenziale è la coerenza della user experience. Nel processo di progettazione di Fluent mobile, ha spiegato Microsoft, un team di oltre 40 designer ha creato toolkit per l'interfaccia utente mobile che consentono a tutti i designer di Microsoft di creare user experience che utilizzino gli stessi componenti condivisi e che facciano evolvere collettivamente il design system nel tempo.

Microsoft app

Questi toolkit, sottolinea ancora Microsoft, sono disponibili anche per designer e sviluppatori di terze parti, in modo che le user experience mobili siano allineate e scalabili in base alle esigenze degli utenti e della piattaforma. Questo approccio fa sì che, nello switch tra un’app e l’altra, l’esperienza d’uso  mantenga una sensazione di familiarità, riducendo il carico cognitivo causato dalla necessità di riapprendere i pattern delle app e la navigazione.

Nella visione di Microsoft, in sintesi, Fluid mobile non rappresenta una semplice “riverniciata”, ma una mobile experience completamente nuova, che sia fluida e che sfrutti le tecnologie di accessibilità, per potenziare la produttività mobile.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome