Nuovi scanner per Agfa

L’edizione 1999 dello Smau registrerà la presenza della nuova divisione commerciale Consumer Imaging dell’Agfa-Gevaert . Il settore Dtp dell’azienda è passato infatti, nel gennaio di quest’anno, dalla divisione Graphics system alla divisi

L'edizione 1999 dello Smau registrerà la presenza della nuova divisione
commerciale Consumer Imaging dell'Agfa-Gevaert . Il settore Dtp
dell'azienda è passato infatti, nel gennaio di quest'anno, dalla divisione
Graphics system alla divisione foto, unendo così le risorse della
tecnologia digitale all'esperienza nel settore fotografico. E molti sono i
prodotti che Agfa porta a Smau nell'ambito dell'Imaging, alcuni già visti
nel corso dell'anno, altri presentati in "prima" assoluta. Fra gli scanner
low-end c'è ad esempio lo SnapScan Touch, multifunzionale in grado di
eseguire scansioni con la pressione di un solo tasto, con funzioni di fax,
copiatrice e posta elettronica. Il prodotto ha una risoluzione di 600 x
1200 ppi, con massima di 9600, e una profondità colore di 36 bit che
permette di acquisire originali opachi critici con gradazioni tonali di
bassa differenza.
Come concessione all'estetica, c'è la possibilità di cambiare il manigli
one
in sette differenti colori. Il prezzo non si conosce con esattezza, ma
dovrebbe aggirarsi intorno alle 300 mila lire.
Così come per alcuni degli altri scanner low end con target nel mercato
Soho (come lo SnapScan 1212P e il 1212U, quest'ultimo anche nella versioni
colorate verde o blu, le cui trasparenze richiamano esplicitamente i
computer iMac della Apple), il nuovo scanner utilizza il software Agfa
Scanwise, che provvede ad effettuare in automatico le impostazioni
principali, o a correggere e ottimizzare la qualità delle immagini grazie
a
una tecnologia chiamata PhotoGenie.
L'Agfa porta in Smau una novità anche per quanto riguarda il settore della
fotografia digitale: la ePhoto Cl 50 è una macchina compatta di fascia
alta, evoluzione della ePhoto 1680. E' dotata di mirino ottico e monitor a
colori Lcd da 1.8 pollici, che possono essere attivati e disattivati. Ha
una memory card da 8 Mb, è può immagazzinare da 12 a 96 immagini. Rispet
to
alla precedente versione è stato cambiato il sensore ccd, che adesso può
arrivare sino a 1,9 milioni di pixel. La macchina può aggiungere inoltre
dieci secondi di audio a ogni fotogramma, sotto forma di commento parlato o
di qualsiasi altro tipo di registrazione audio. Costerà un milione e
settecentomila lire.
L'obbiettivo di Agfa è di raggiungere i novemila miliardi di fatturato per
il 2000.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here