Nuovi ProLiant, nuove tecnologie

Hp presenta due nuovi modelli della famiglia Dl700. Novità per quanti riguarda il chipset, la memoria Raid e il software di gestione.

27 febbraio 2003. Nuovo chipset F8, nuova memoria Raid hot-plug e un nuovo software di gestione Hp ProLiant Essentials. Sono queste le caratteristiche dei nuovi server appartenenti alla famiglia ProLiant Dl700. In particolare, si tratta del Dl740 e Dl760, quest'ultimo è in grado di trattare ben 115.025 transazioni per minuto con un rapporto prezzo/performance di 7,69 dollari per transazione al minuto.
Secondo i responsabili della casa americana, i nuovi server ProLiant a otto vie garantiscono performance tipiche di sistemi proprietari più costosi. L'entusiasmo dei responsabili di Hp cela una minima speranza che le nuove macchine possano contribuire a recuperare il calo di vendite registrato l'anno scorso, in particolare nell'ultimo trimestre.
I nuovi arrivati della famiglia Dl700 integrano il chipset F8, erede del Profusion, che incrementano le prestazioni tipiche di un sistema a otto vie basato su architettura Symmetric MultiProcessing. L'F8 è stato realizzato combinando le tecnologie I/O hot-plug Pci-x, Gigabit Ethernet, Ultra3 Scsi e quelle tipiche del processore Intel Xeon Mp. La memoria Raid hot-plug, inoltre, garantisce maggiori livelli di protezione dai guasti grazie all'array ridondante di moduli Dimm (Dual In-Line Memory Module) che permette anche di espandere la memoria senza arrestare il sistema. L'Hp ProLiant Essential comprende, infine, Hp Insight Manager 7 con interfaccia utente rinnovata e console integrata per il Performance Management Pack. I prezzi partono da 30.600 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here