Nuovi investitori all’orizzonte per Global Crossing?

La società, appellatasi al Chapter 11 lo scorso mese di gennaio, non ha raggiunto un accordo soddisfacente con Hutchison Whampoa e Singapore Technologies Telemedia

29 maggio 2002 Global Crossing non perde le speranze. Sfumata la
vendita del 79% dei propri asset a Hutchison Whampoa e Singapore Technologies
Telemedia - che per l'acquisizione offrivano 'solo' 750 milioni di dollari,
rispetto ai 22,4 miliardi palesati dall'operatore Tlc -, la società avrebbe
annunciato di essere in trattative con un altro potenziale acquirente. «Questa volta, però - avrebbe avuto modo di sottolineare John Legere,
Ceo della società appellatasi al Charter 11 lo scorso mese di gennaio -, non
permetteremo un approccio stile 'asta' come quello utilizzato dai due potenziali
acquirenti con i quali abbiamo dialogato per oltre quattro
mesi
».

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome