Nuova tranche di licenziamenti in Microsoft

Prosegue il percorso di ristrutturazione annunciato a gennaio.

Dopo aver annunciato, nel corso del mese di gennaio, un piano di riduzione dell'organico per 5.000 posti di lavoro, Microsoft prosegue alla sua attuazione.

Così sarebbero 3.000 le notifiche inviate nei giorni scorsi ad altrettanti lavoratori, sia negli Stati Uniti sia nelle diverse filiali della società in diverse parti del mondo, portando il conto finale alla soglia del totale fissato.

Non vi sono al momento evidenze di un possibile rafforzamento delle misure fin qui adottate, anche se Steve Ballmer precisa che la società sta tenendo sotto strettissimo monitoraggio i costi, per valutare ogni possibile azione futura.

Resta comunque confermato anche un piano di assunzioni, per 2.000/3000 nuovi collaboratori, che verranno inseriti nelle aree a maggior crescita, in particolare i servizi online.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here