Nuova linfa allo storage da Hp

Lo StorageWorks Extreme Data Storage System 9100 è un sistema per l’archiviazione file-based di aziende legate all’online e ai digital media

La spinta verso il Web 2.0, il photo sharing, lo streaming video, oltre alla diffusione del video-on-demand e delle applicazioni di videosorveglianza, stanno facendo crescere nel mondo la richiesta di soluzioni storage in grado di archiviare Petabyte di dati organizzati sotto forma di file. Allo scopo Hp ha annunciato la disponibilità, per il quarto trimestre dell'anno, di StorageWorks Extreme Data Storage System 9100 (ExDS9100), un nuovo sistema altamente scalabile realizzato per semplificare la gestione di Petabyte multipli all'interno di aziende legate all'online e ai digital media.


«L'ExDs9100 - ha commentato Michael Callahan, chief technologist, StorageWorks Enterprise Nas Division di Hp - è la prima di una serie di offerte messe a punto da Hp per ambienti scale-out, in cui i servizi sono erogati via Internet. Il sistema si caratterizza per una gestione particolarmente semplificata, oltre che per la possibilità di fornire prestazioni e capacità in modo indipendente, consentendo così una maggiore flessibilità nel combinare potenzialità e carichi di lavoro straordinari».


Architetturalmente l'ExDs9100 è un sistema integrato, composto da tre moduli principali: Performance block, ossia lo chassis Hp BladeSystem in grado di alloggiare da quattro a 16 blade, ciascuno dei quali può raggiungere prestazioni fino a 200 Mb al secondo; Capacity block, la cui configurazione base offre tre “storage blocks” (ma è scalabile fino a 10) ad alta disponibilità e con capacità di 82 Tb ciascuno; e una componente software per l'accesso ai blade e alle unità storage (di derivazione Polyserve), cui si aggiunge un tool di management, in grado di gestire le diversi componenti del sistema come un'unica unità logica.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome