Novell mette l’Xml nel groupware e nella messaggistica

Il prodotto Nims è stato ribattezzato NetMail e sarà posizionato soprattutto per la fascia d’utenza della piccola impresa.

Novell Internet Messaging Server o Nims, viene ribattezzato NetMail e riposizionato sui canali distributivi come soluzione di messaggistica per la piccola impresa. Lo ha annunciato nel corso della manifestazione BrainShare, organizzata annualmente da Novell, il nuovo responsabile marketing della divisione Collaboration product, Richard Bliss. Il mese prossimo dovrebbe uscire un aggiornamento della piattaforma siglato Novell NetMail 3.1 che aggiunge il supporto diretto del sistema operativo Windows dopo le tradizionali versioni NetWare, Solaris e Linux. In futuro il sistema sarà compatibile con Xml e con Soap. Nel corso dei prossimi due anni sono previsti anche due successivi aggiornamenti della piattaforma collaborativa Groupwise, in linea con gli obiettivi di allineamento nei confronti degli standard di riferimento per i Web services, a partire da Xml. Il primo aggiornamento, nome in codice Hawthorne, arriverà a dicembre e prevede funzionalità per la gestione dei contatti e la possibile compatibilità con Xml. In seguito dovrebbe arrivare Sequoia, una versione completamente riscritta di Groupwise che consentirà di accedere agli ambienti collaborativi erogati sottoforma di servizio via Web.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here