Notebook, Amd presenta 12 nuovi processori

Completamente aggiornata la famiglia di Athlon-M. Per la prima volta la società si indirizza a portatili dal peso inferiore ai 2 Kg. E debutta anche il core Barton




Documento senza titolo


17 marzo 2003 In occasione del Cebit di Hannover, AMD ha lanciato la
bellezza di 12 processori per notebook, 5 dei quali pensati per
notebook ultraslim e 7 per i portatili mainstream e senza compromessi in grado
di sostituire il desktop.
Nel dettaglio, Amd ha presentato gli Athlon XP-M 1400+, 1500+, 1600+,
1700+ e 1800+
con packaging microPGA per i portatili da viaggio. Questi
processori sono caratterizzati da una bassa tensione di funzionamento
(da 1,05 a 1,25 V) che permette di contenere la dissipazione a 25 Watt nelle condizioni
di massimo lavoro. I precedenti core di Amd consumavano invece 45 Watt. E'
la prima volta che Amd presenta processori che verranno usati in portatili dal
peso inferiore ai 2 Kg. Al contrario di Intel, che ha integrato nella piattaforma
Centrino
le funzionalità wireless Lan, Amd ha preferito lasciare
campo aperto, per cui i vari integratori potranno inserire nei loro notebook le
soluzioni Wlan preferite. I prezzi variano da circa 70 a 150 dollari a seconda
del modello (per quantitativi di 1.000 pezzi).
Per i notebook mainstream e “full size” dalle prestazioni
elevate e dalla maggiore autonomia, Amd ha lanciato i modelli 2000+, 2200+,
2400+, 2500+ e 2600+
. In questo caso cresce, e di molto, il consumo di
potenza che si attesta sui 72 Watt. I chip 2200+ e 2400+ sono proposti in due
versioni: una utilizza il core Thoroughbred, l'altra il
nuovo core Barton caratterizzato da una cache di secondo
livello da 512 KB invece di 256 e da un consumo di circa 45 Wat
t.
Tutti i modelli presentati dispongono della tecnologia PowerNow che permette di
ridurre il consumo (e di conseguenza le prestazioni) quando il notebook funziona
alimentato a batteria.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome