Home Cloud Nokia e Google alleate per il cloud nativo 5G e l'edge computing

Nokia e Google alleate per il cloud nativo 5G e l’edge computing

Google Cloud e Nokia hanno annunciato una partnership strategica globale per portare nuove soluzioni ai Communication service provider (CSP) alle prese con la modernizzazione delle loro infrastrutture di rete.

Le soluzioni saranno basate su un core 5G nativo del cloud e consentiranno sviluppare una rete edge come piattaforma di servizi aziendali per le imprese.

Google Cloud e Nokia lavoreranno per convalidare, ottimizzare ed evolvere le funzioni di rete native del cloud e  anche nuove soluzioni che aiuteranno i CSP a fornire connettività e servizi 5G su larga scala.

Oggi i CSP globali hanno di fronte nuove opportunità di monetizzazione con la connettività 5G e servizi avanzati per i clienti aziendali di tipo edge, per offrire nuove esperienze digitali ai consumatori.

Google Cloud e Nokia creeranno soluzioni che uniscono i servizi operativi 5G e le capacità di rete di Nokia con le tecnologie di Google Cloud in fatto di intelligenza artificiale, machine learning e analytics, in esecuzione su Anthos come piattaforma per spostare i carichi di lavoro sull’edge della rete, attraverso cloud pubblici e privati.

Nell’ambito di questa collaborazione Nokia fornisce il core voce, il core del pacchetto cloud, le network exposure function, data management, signaling e il core 5G.

Questo include la piattaforma Impact IoT Connected Device di Nokia, che consente l’attivazione automatizzata zero-touch e consente la gestione remota dei dispositivi IoT, così come la soluzione Converged Charging di Nokia fornisce funzionalità di valutazione e ricarica in tempo reale che consentono ai CSP di cogliere nuove opportunità di guadagno da l’economia 5G.

Anthos for Telecom di Google Cloud fungerà da piattaforma per la distribuzione delle applicazioni, consentendo ai CSP di creare un ecosistema di servizi che possono essere distribuiti ovunque, dal confine della rete, ai cloud pubblici, ai cloud privati ​​e alle reti di operatori.

Fornendo applicazioni cloud native all’edge, le aziende possono trarre vantaggio da una minore latenza e ridurre la necessità di un’infrastruttura onsite costosa, consentendo loro di trasformare le proprie attività in settori come lo smart retail, la produzione connessa e la digital customer experience.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php