Nokia acquista il controllo di Symbian

Rileva da Psion il 31,1% di azioni, conquistando la maggioranza di controllo. Scettici gli analisti: questo accordo farà bene al mercato?

10 febbraio 2004 Nokia acquista il controllo
di Symbian. E' questo l'effetto principale di un accordo
raggiunto nella giornata di ieri tra Psion e Nokia, in
base al quale il produttore finlandese acquisirà dall'azienda britannica le
quote da quest'ultima detenute in Symbian.
Nokia dovrebbe pagare circa 251
milioni di dollari per il 31,1% di azioni Symbian nelle mani di Psion, pagamento
effettuato in parte immediatamente, in parte in base alle vendite di device
Symbian nel 2004 e nel 2005.
Tutto ciò comporta una valutazione complessiva
di 810 milioni di dollari per l'intero capitale azionario di
Symbian.
L'operazione, vincolata all'approvazione degli azionisti, muta in
modo abbastanza netto gli equilibri in essere sul mercato della telefonia
mobile, che oggi, per quanto riguarda le piattaforme software, per effetto di
questa acquisizione di fatto finisce per giocarsi su un duopolio
Nokia-Microsoft.
E per produttori come Samsung o
Siemens
, anch'essi azionisti di Symbian, resta la non facile scelta se
restare legati a Symbian, sapendo che il controllo è nelle mani del loro diretto
concorrente, oppure saltare sul "carro" Microsoft, con tutto quanto ne
consegue.
E agli analisti temono che l'acquisizione del controllo da parte di
Nokia non faccia che confermare la sensazione che Symbian non riesca ad essere
la piattaforma trasversale che si proponeva di diventare.
E questo a dispetto
del buon andamento dell'ultimo quarter del 2003, quando in tutto il mondo furono
venduti oltre 2 milioni di smart phone a cuore Symbian.
Oggi che la
piattaforma è in mano a un solo produttore, comincia a
intravedersi un problema di credibilità finora sconosciuto a questo
mondo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here