NetScaler, il Web 2.0 è push

Una nuova tecnologia di Citrix velocizza le applicazioni che inviano dati agli utenti, sgravando il server.

Citrix ha integrato nella propria linea di prodotti NetScaler la tecnologia Web 2.0 Push. La funzionalità è stata progettata per affrontare le esigenze che le applicazioni Web 2.0 interattive esprimono in termini di carico sulle infrastrutture server.

Per poter garantire esperienze interattive, infatti, le applicazioni Web 2.0 devono mantenere una connessione one-to-one tra l'utente e il server di backend per lunghi periodi di tempo.

Ciò comporta un ingente consumo delle risorse del datacenter, che ha conseguenze su prestazioni e scalabilità.

NetScaler ora razionalizza questo processo effettuando il "push" dei dati direttamente a migliaia di utenti in contemporanea e scaricando da questo compito pesante i Web server.

Il risultato, secondo Citrix, è un abbattimento da cinque a dieci volte dei costi legati al delivery delle applicazioni Web 2.0.

Una caratteristica che contraddistingue la nuova tecnologia di NetScaler è la capacità di rendere possibile una semantica "publish-and-subscribe" e di supportare il push proattivo dei dati dal server al client. L'approccio può essere utilizzato per inviare stream continui di informazioni o di aggiornamenti, dando la sensazione di un'interazione in tempo reale.

Le nuove funzionalità permettono a NetScaler di sollevare i server di backend anche da attività poco efficienti, come la gestione delle connessioni, riducendo quindi il numero di server complessivamente necessari.

La tecnologia Web 2.0 Push è già disponibile nelle edizioni Enterprise e Platinum di NetScaler. Gli attuali utenti NetScaler possono richiedere un upgrade gratuito contenente la tecnologia Web 2.0 Push.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here