Nec debutta in Italia nel mercato handheld

Nec Computer Italia ha rilasciato PocketGear 2060 e MobilePro 300E, le versioni consumer e professionale di un handheld marchiato nel primo caso da Packard Bell e nel secodo da Nec.

Nec Computer ha rilasciato sul mercato italiano PocketGear 2060 e MobilePro 300E, le versioni consumer e professionale di un handheld commercializzato nella prima veste con il machio Packard Bell e nella seconda con il brand Nec. Il Pda, che pesa appena 146 grammi, è dotato di software Microsoft Pocket Pc 2002 e dispone di un display da 3,5” a 65mila colori dalla risoluzione 320x240. “Il palmare è equipaggiato di un pocessore Intel StrongArm - ha affermato Giuseppe Costanzo, product marketing manager di Packard Bell Italia -, di 64 Mb di Ram e di una batteria in grado di garantire otto ore di autonomia”. Il Pda dispone anche di un cradle che permette di collegare il palmare al Pc tramite connessione Usb e di alloggiarvi una seconda batteria per la ricarica. “Entrambe le versioni del prodotto, differenziate dalla presenza o meno di alcune applicazioni professionali sviluppate da terze parti, sono equipaggiate di uno slot per le memorie Sd Card - ha aggiunto Costanzo -, di un connettore Irda per la trasmissione dei dati via raggi infrarossi e, in opzione, di moduli Rocketeer per il supporto di schede CompactFlash II e Pcmcia”. PocketGear 2060 e MobilePro 300E sono disponibili da maggio a 699 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome