Home Digitale Mwc 2022: Meta investe nell’infrastruttura di rete per il metaverso

Mwc 2022: Meta investe nell’infrastruttura di rete per il metaverso

Al Mobile World Congress 2022 di Barcellona, Meta ha svelato la sua visione e alcune prossime iniziative per l’infrastruttura di rete su cui si fonderà il metaverso.

Per Meta, che di recente ha condiviso i suoi ultimi progressi nel campo dell’intelligenza artificiale, il passaggio al metaverso è un’opportunità senza precedenti per il settore della connettività.

Il metaverso – sottolinea la società di Mark Zuckerberg – deve essere costruito su una base di apertura e interoperabilità, ed essere accessibile al maggior numero di persone possibile.

Rendere il metaverso una realtà richiederà però progressi significativi nella latenza della rete, nella larghezza di banda simmetrica e nella velocità generale delle reti.

Nessuna singola azienda, o industria, può farlo da sola: creare il metaverso richiederà uno sforzo globale e Meta ha colto l’occasione del Mwc 2022 per invitare i partner a collaborare in questo sforzo.

Oggi – sottolinea Meta –, proprio come il panorama delle telecomunicazioni della fine degli anni 2000 si è trasformato per supportare l’esplosione degli smartphone e delle app mobili, c’è una nuova opportunità all’orizzonte: costruire per il metaverso e la nuova generazione di dispositivi che lo fornirà.

La prossima grande sfida della connettività sta emergendo: ripensare l’infrastruttura di rete per supportare le piattaforme informatiche del futuro.

Il metaverso permetterà a partecipanti geograficamente distanti di fruire esperienze realistiche e spazialmente consapevoli che fondono senza soluzione di continuità il contenuto virtuale nel mondo fisico di un utente.

Un hub per testare il metaverso a Madrid

Fornire una tale esperienza richiederà innovazioni in campi come il rendering ibrido locale e remoto in tempo reale, la compressione video, l’edge computing e la visibilità cross-layer.

Così come la spectrum advocacy, il lavoro sulla “prontezza al metaverso” della futura connettività e degli standard cellulari, le ottimizzazioni di rete, il miglioramento della latenza tra i dispositivi e all’interno dei radio access network (RAN) e altro ancora.

Meta

Nei prossimi anni, in collaborazione con i partner di settore, Meta prevede di costruire diversi prototipi per comprendere appieno e innovare su questa complessa interazione di sistemi.

Nell’ultimo decennio, Meta ha investito miliardi in collaborazioni con le aziende di telecomunicazione, gli OEM, i policy-maker e l’industria in generale, per migliorare la connettività in tutto il mondo.

E ora, al MWC, Meta ha annunciato una collaborazione con Telefónica per stabilire un Metaverse Innovation Hub a Madrid, al fine di aiutare ad accelerare la rete del metaverso e la prontezza dei dispositivi attraverso prove, casi d’uso di esperienze, test e altro ancora.

Attraverso questo Metaverse Innovation Hub, Telefónica e Meta hanno intenzione di fornire alle startup e agli sviluppatori locali l’accesso a un laboratorio 5G innovativo dove saranno in grado di utilizzare un banco di prova del metaverso end-to-end sull’infrastruttura di rete e le attrezzature di Meta e Telefónica.

Così come di beneficiare dell’ecosistema di innovazione aperta e delle risorse dell’Innovation and Talent Hub di Telefónica, e del supporto ingegneristico, degli strumenti e delle risorse di Meta.

Meta investe nei cavi sottomarini

Da quando la prima linea in fibra ottica ha attraversato l’Atlantico a oggi, una complessa rete di cavi Internet sottomarini ha coperto il pianeta.

Questi cavi collegano la società globale del giorno d’oggi, permettono lo scambio di beni e idee e facilitano le connessioni tra le persone.

Gli investimenti sostenuti anche da parte di Meta, contribuiscono a rendere questi progetti di cavi sottomarini economicamente sostenibili per i fornitori locali, il che a sua volta migliora la capacità della banda larga per i mercati sviluppati ed emergenti.

Meta

Ora, come ulteriore impegno per migliorare la connettività mondiale, Meta ha annunciato delle collaborazioni per sviluppare e costruire numerosi nuovi sistemi di cavi in APAC (Asia-Pacific) e in Europa.

Secondo Meta, questi progetti hanno il potenziale di contribuire per quasi 600 miliardi di dollari in PIL aggiuntivo entro il 2025.

Meta sostiene che Marea, un sistema di cavi transatlantici in cui la società di Mark Zuckerberg  ha fatto un investimento significativo, ha aggiunto circa 18 miliardi di dollari al PIL europeo ogni anno dal 2019, pari a circa il 6% della sua attuale crescita media annuale.

Nei prossimi cinque anni, Meta prevede di far arrivare due nuovi cavi in Europa.

Entro il 2027, questi nuovi cavi contribuiranno per circa 65 miliardi di dollari all’anno all’economia europea, secondo Meta, che aggiunge: combinati, tutti e tre i cavi verso l’Europa contribuiranno con un impatto pari a circa il 25% della crescita del PIL di un anno tipico.

E Meta ha intenzione di proseguire e ampliare gli investimenti nella connessione anche nell’area geografica Asia-Pacific.

Il punto di vista di Mark Zuckerberg

Mark Zuckerberg, fondatore e CEO di Meta, per l’occasione ha dichiarato: “Fin dall’inizio abbiamo lavorato con i nostri partner nel campo delle telecomunicazioni per portare miliardi di persone online e garantire loro libero accesso a tutte le opportunità social ed economiche offerte da Internet.

Negli anni una connessione Internet sempre più veloce e affidabile ci ha portati al cambiamento di ciò che condividiamo e consumiamo online, guidandoci verso formati sempre più coinvolgenti: c’è stato un passaggio dal testo alle immagini, e ora al video.

Oggi, con il metaverso, siamo all’inizio della prossima transizione.

Tuttavia, creare un vero senso di presenza nei mondi virtuali attraverso gli smart glasses e le cuffie VR richiederà importanti progressi nell’ambito delle connessioni di rete, un cambiamento più grande di quelli a cui abbiamo assistito finora. Ad esempio, il rendering da remoto su edge compute cloud e lo streaming video immersivo su larga scala richiederanno tipi di reti completamente nuovi.

Dobbiamo creare un’infrastruttura di rete in grado di evolvere allo stesso passo della tecnologia.

Pertanto, continueremo a lavorare con i partner che condividono questa nostra visione per la piattaforma di calcolo del futuro, sostenendo il progresso in questo ecosistema nel prossimo decennio, per assicurarci che le persone in tutto il mondo possano accedere al metaverso che tutti siamo impegnati a costruire“.

Leggi tutti i nostri articoli sul Mwc 2022

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php