Home 5G MWC 2019, Ericsson completa la piattaforma 5G

MWC 2019, Ericsson completa la piattaforma 5G

Ericsson presenta al Mobile World Congress 2019 di Barcellona l’evoluzione della sua piattaforma 5G con soluzioni nelle aree Core, accesso Radio e Trasporto, oltre all’orchestrazione dei servizi.

Sono componenti che servono a rendere la piattaforma più dinamica e flessibile, permettendo agli operatori di far evolvere le reti e quindi di implementare il 5G su vasta scala.

Il portafoglio di soluzioni della Piattaforma 5G di Ericsson è ulteriormente rafforzato con una gamma di nuovi prodotti, che si integrano con quelli lanciati in precedenza, come Ericsson Spectrum Sharing, che favorisce un’evoluzione efficiente, flessibile e fluida verso le reti 5G.

Il traffico dati da mobile device dovrebbe aumentare di 5 volte entro il 2024, con il 25% del traffico dati mobile veicolato da reti 5G. Per questo mercato Ericsson ha creato la Piattaforma 5G all’inizio del 2017, integrandola nel tempo.

Inizialmente focalizzata sull’IoT, la Piattaforma 5G di Ericsson ora è completa e abilita casi d’uso basati sulla banda larga mobile avanzata e sul fixed wirleless access.

 

Dal 4G al 5G

Per consentire agli operatori un’evoluzione fluida verso il 5G, Ericsson ha sviluppato il portafoglio Cloud Core con sette nuovi prodotti che supportano sia 5G il Standalone che Non Standalone, oltre alle generazioni di rete precedenti per garantire la continuità dei servizi legacy. La soluzione Dual-mode 5G Cloud Core è nativa su cloud per la gestione automatizzata della capacità e per operazioni efficienti e solide. Fornisce inoltre un piano utente ad alte prestazioni per far fronte alle esigenze dei casi di utilizzo 5G e include API aperte per innovare le funzionalità 5G, come network slicing ed edge computing.

Le prime implementazioni 5G sono già in corso in aree urbane densamente popolate; il passo successivo sarà migliorare le prestazioni 4G e creare una copertura 5G al di fuori delle città. Questo richiederà una combinazione costante di soluzioni di trasporto basate su fibra e microonde.

Allo scopo Ericsson sta incrementando la capacità delle proprie soluzioni a microonde con una nuova famiglia MINI-LINK 6200 di soluzioni a lungo raggio 5G-ready che supportano fino a 10 Gbps di capacità. La società sta inoltre ampliando la propria linea di router e fronthaul per offrire agli operatori soluzioni flessibili e modulari adatte alle loro esigenze di implementazione.

I sistemi radio di Ericsson pronti per il 5G NR

Radio e virtualized Radio Access Network

L’avvento del 5G evidenzia non solo la necessità di nuove bande di frequenza, ma anche di siti ottimizzati e di una maggiore possibilità di aggiungere capacità radio con precisione per gli operatori.

Allo scopo Ericsson vara nove nuovi apparati radio Massive MIMO dual band, triple band e ad alte prestazioni e raggiunge un traguardo importante con la virtualizzazione del software NR 5G che gestisce il flusso di traffico di dati per un numero elevato di utenti.

La nuova funzionalità consente agli operatori di introdurre un’architettura in cui l’intelligenza per l’elaborazione del traffico dati si trova più in alto nella rete, fornendo ulteriore flessibilità per alcuni scenari di implementazione.

Automatizzare il network slicing

Infine L’evoluzione della soluzione Ericsson Dynamic Orchestration introduce l’automazione del network slicing che comprende la creazione, il test e l’implementazione di parti di rete per la rapida introduzione dei servizi 5G.

La soluzione implementa anche l’automazione a ciclo chiuso basata su intelligenza artificiale per le reti ibride (comprese le funzioni di rete fisiche, virtuali e basate su container) in un ambiente multi-vendor per identificare l’impatto del servizio e adattare la rete in tempo reale per fornire la migliore esperienza per l’utente finale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php