Motori fondamentali per gli acquisti off e online

L’indagine di Sems spiega l’importanza dei search engine. Un invito alle aziende per considerarli nel marketing mix

La quarta edizione dell'annuale ricerca di Sems (società di search marketing
strategies) conferma una situazione già nota da tempo: i motori di ricerca sono
sempre più importanti per gli utenti di Internet al punto che sono ormai parte
integrante nei processi di decisione e acquisto.

Lo
studio frutto di un panel online 1.451 interviste spiega che otlre a essere il
modo più efficace per trovare informazioni in rete, per l'82% degli italiani i
motori sono lo strumento principe per reperire informazioni essenziali in vista
dell'acquisto di un prodotto o servizio.




Il 77% utilizza quotidianamente uno o più motori di ricerca con Google in testa alle classifiche con il 94% delle preferenze. Il 52% addirittura lo utilizza come home page predefinita del proprio browser.

Per essere visti è però fondamentale essere nella
prima pagina dei risultati.
Generalmente gli utenti non cliccano sulla
seconda e preferiscono fare nuove ricerche con differenti parole chiave.
Complessivamente gli italiani ritengono di riuscire a trovare abbastanza
agevolmente ciò che cercano anche se, rispetto alla prendente edizione, l'indice
di confidenza è in calo.


Il 27% utilizza regolarmente anche motori e
siti di comparazione

di caratteristiche e prezzi (Kelkoo, Buycentral e simili). Sono soprattutto i giovani della fascia 16-24 e i più anziani fra i 55-64 anni a ricorrere con maggiore frequenza ai motori per orientarsi negli acquisti. Inoltre il 76% è stato influenzato una o più volte in maniera decisiva su cosa acquistare proprio dalle informazioni trovate sui motori.
Tra i prodotti più acquistati dopo una ricerca sui motori ci sono i prodotti informatici (65%), telefonia (60%), viaggi (45%), libri e riviste (41%) ed elettrodomestici (29%).
L'ovvia conclusione (Sem si occupa di marketing sui motori di ricerca) è che chi punta sull'online non può fare e meno di tenere presente fra gli strumenti del marketing mix la presenza sui motori.

Un'affermazione in questo caso difficilmente contestabile visto che analoghe ricerche confermano da tempo l'interesse degli italiani per i motori.
Online si compra ancora poco, ma ci si informa
molto.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here