Monaco dà il via libera al progetto LiMux

La municipalità accetta di correre un “rischio calcolato” e vara il piano di migrazione per 14.000 pc.

4 ottobre 2004 Come previsto, nei giorni
scorsi il consiglio comunale di Monaco di Baviera ha deciso di sciogliere il nodo e di procedure con la migrazione dei suoi 14.000 pc da Windows a Linux.
Malgrado uno stop cautelativo preso all'inizio dell'estate, per valutare i rischi effettivi esistenti sul fronte della violazione della proprietà intellettuale, l'ultimo consiglio ha sciolto le riserve.
La municipalità ha deciso di accollarsi quello
che lei stessa definisce un rischio calcolato, forte anche dei pareri espressi
dagli esperti chiamati a valutare la situazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here