MicroStrategy 8 affina l’intelligenza

La nuova piattaforma di Bi apporta numerosi miglioramenti. L’obiettivo è realizzare una soluzione integrata, capace di analisi più accurate di dati eterogenei, ma anche più semplice da utilizzare e che consenta una totale gestione in modalità grafica tramite browser Web

Dopo tre anni di presenza sul mercato della release 7,
MicroStrategy ha aggiornato in modo sostanziale la sua soluzione per la business
intelligence. Il lancio ufficiale della nuova edizione ha avuto come cornice
l'annuale conferenza degli utenti. E non poteva essere diversamente, data
l'enfasi che l'azienda ha voluto dare all'evento ma anche, e forse soprattutto,
considerato che “la nuova versione rappresenta un passo evolutivo
fondamentale
”, come ha precisato Mark LaRow, vice president
dell'application group di MicroStrategy.


In effetti le migliorie che l'azienda ha apportato alla sua piattaforma sono
molteplici (più di 2.000 secondo quanto sostiene l'azienda) e tutte indirizzate
a rendere più semplice l'utilizzo del software e a dotarlo di una più elevata
capacità analitica, che gli permetta di andare oltre il consueto datawarehouse,
arrivando a “gestire” sistemi transazionali e data mining.


Ecco quindi giungere la possibilità di gestire totalmente il MicroStrategy 8
tramite browser Web (non è necessario nessuno scaricamento sul client), ma anche
il totale dialogo con le applicazioni Office di Microsoft e la stampa in Pdf. È
stata inoltre inserita la possibilità personalizzate del tutto l'interfaccia e
di creare i form dei report in modo grafico (sempre via browser) in modalità
Wysiwyg (what you see is what you get).


È anche possibile muoversi dalle varie scorecard e dashboard verso la
porzione di analisi e di reporting, senza dover più navigare attraverso
interfacce separate. La soluzione permette poi di accedere direttamente ai dati
dei sistemi finanziari, di gestione delle risorse umane e di supply chain, senza
dover passare attraverso un data repository intermedio.


Come si diceva, c'è stata l'adozione di una serie di strumenti volti a
permettere di effettuare operazioni di business intelligence in ambito data
mining (è presente anche un modulo per l'analisi predittiva). Ma vanno rimarcate
anche la possibilità di scrivere script Sql e la più puntuale integrazione con
il mondo Sap Bw (sono generati dinamicamente statement Mdx). In questo senso,
pur non essendo ancora in atto alcun accordo, MicroStrategy e Sap stanno
valutando se e come potrebbero essere avviate delle attività congiunte.


Gli evidenti obbiettivi che si è posta MicroStrategy sono, da un parte, di
consentire anche agli utenti più inesperti di essere in grado di utilizzare la
propria piattaforma, dall'altra di permettere l'analisi di tutti i dati presenti
in azienda. A sostegno della propria strategia, Sanju Bansal, Executive Vice
President e Coo di MicroStrategy ha affermato: “Noi riteniamo che nei
prossimi due anni crescerà in modo deciso la richiesta di reporting a ogni
livello dell'azienda. Per questo motivo abbiamo reso MicroStrategy 8 alla
portata di qualsiasi utente, senza però scordare di integrare una serie di
migliorie sostanziali per l'analisi dei dati eterogenei
”.


Il “credo” espresso da Bansal è frutto dell'analisi del mercato del business
intelligence, che negli ultimi tre anni ha messo a segno una crescita compresa
tra il 10 e 12%, mediata con le previsioni espresse da Gartner, che indicano la
Bi non solo essere immune dalle vicissitudini che stanno interessando gran parte
dell'It, ma addirittura in crescita sensibile almeno sino al 2008. A fronte di
ciò, Bansal ha sottolineato: “siamo solo all'inizio dell'esplosione della
business intelligence
”.


I dati di bilancio di MicroStrategy confermano senza ombra di dubbio la
corretta visione del management: nel quarto trimestre 20004 ha realizzato un
fatturato di 71,6 milioni di dollari (il 53% al livello Usa e il 47% nel resto
del mondo), con un incremento del 39% rispetto ai 51,7 milioni del medesimo
periodo del 2003. L'utile netto è stato di 25,4 milioni di dollari, equivalente
a 1,43 dollari per azione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here