Home Digitale Microsoft Teams, disponibile la crittografia end-to-end per le call

Microsoft Teams, disponibile la crittografia end-to-end per le call

Dopo aver introdotto a ottobre l’anteprima pubblica del supporto per la crittografia end-to-end per le chiamate di Teams, Microsoft ne ha ora annunciato la disponibilità generale.

Gli amministratori IT avranno quindi la possibilità di abilitare e controllare la funzione di end-to-end encryption (E2EE) per la loro organizzazione, una volta che l’aggiornamento è stato distribuito.

Microsoft ha anche sottolineato che molti clienti enterprise negli Stati Uniti e in Europa – in settori come quello aerospaziale, manifatturiero, delle telecomunicazioni e dei servizi professionali – sono in procinto di implementare l’E2EE per le chiamate Teams.

Come promemoria, Microsoft ha anche messo in evidenza che – per impostazione predefinita – la crittografia end-to-end non sarà disponibile per tutti gli utenti del tenant.

Una volta che l’IT manager ha configurato la policy e l’ha abilitata per gli utenti selezionati, questi dovranno ancora attivare la crittografia end-to-end nelle loro impostazioni di Teams, ha sottolineato Microsoft.

I responsabili IT conservano la possibilità di disattivare la crittografia end-to-end per le chiamate one-to-one di Teams, se necessario. Microsoft aveva già precisato al momento del rilascio della public preview che la funzione E2EE è disponibile per le call one-to-one.

Microsoft Teams

Microsoft ha anche specificato che, quando si usa la crittografia end-to-end per le chiamate one-to-one di Teams, alcune funzioni non saranno disponibili.

Queste funzioni sono: registrazione, sottotitoli in tempo reale e trascrizione dal vivo, trasferimento di chiamata, call park, call merge, Cal Companion e trasferimento a un altro dispositivo.

In caso di utilizzo della funzione di crittografia end-to-end, non è disponibile nemmeno la possibilità di aggiungere un partecipante per trasformare una call one-to-one in una chiamata di gruppo.

Se queste funzioni sono necessarie per una call – ha sottolineato Microsoft –, l’utente può accedere alle impostazioni e disattivare la crittografia end-to-end nello stesso modo in cui essa è stata attivata.

Le call con crittografia end-to-end sono generalmente disponibili sull’ultima versione del client desktop di Microsoft Teams per Windows o Mac.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php