Microsoft sostiene il Bpm

La partnership stretta con Comshare avvicina Big Blue al Business performance management.

Una nuova partnership caratterizza il mondo della Business intelligence. Microsoft e Comshare hanno, infatti, raggiunto un accordo per unire le potenzialità dei propri rispettivi prodotti Sql Server 2000 Analysis Services e Cpm al fine di offrire alle aziende la possibilità di sviluppare applicazioni analitiche flessibili. Dopo l'interesse dimostrato da Hyperion, Cognos, Business Objects e Ascential Software, anche Microsoft subisce il fascino del Business performance management che si prefigge l'obiettivo di estendere le potenzialità della Bi all'intera impresa. La tecnologia è progettata per diffondere i dati, ottenuti da sistemi transazionali. In questo modo, le società che utilizzano il software di Comshare potranno beneficiare dell'integrazione, in un unico sistema, dei dati di planning, reporting, budgeting e forecasting.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome