Home Software Sviluppo Microsoft semplifica lo sviluppo di applicazioni Windows

Microsoft semplifica lo sviluppo di applicazioni Windows

Prima dell’estate Microsoft aveva svelato una piattaforma che rende più semplice, per gli sviluppatori, creare app su Windows, indipendentemente da come l’app viene scritta. La soluzione si chiama Project Reunion e Microsoft la descrive come una unified app platform che consente agli sviluppatori di concentrarsi esclusivamente sulla app nonché di sfruttare il codice nuovo o esistente.

Project Reunion si propone come soluzione al problema della frammentazione dello sviluppo su Windows, riunendo in un’unica piattaforma l’accesso alle API Win32 e UWP esistenti e rendendole disponibili disgiunte dal sistema operativo.

sviluppo app Windows

In occasione di Ignite 2020 Microsoft ha condiviso con gli sviluppatori e i partner gli ultimi progressi fatti in questa direzione, cioè quella di semplificare lo sviluppo di app su Windows. Con l’intento, tramite Project Reunion, di fornire una piattaforma comune per nuove app e API in modo che funzionino nelle versioni supportate di Windows e che siano più veloci, ricche e leggere.

Con Project Reunion, sottolinea Microsoft, lo sviluppatore può scegliere i componenti adatti alla propria app senza doverla riscrivere completamente: la separazione della piattaforma dal livello sottostante serve proprio per consentire di trarre vantaggio dalle nuove funzionalità del sistema operativo e dell’hardware.

Tra i nuovi update, che arriveranno nei prossimi mesi, il primo è WinUI 3 Preview 3, che migliora notevolmente l’esperienza di sviluppo con strumenti come XAML Intellisense, Hot Reload e l’editor Live Visual Tree in Visual Studio, disponibili per le app C ++ e C #. Questi aggiornamenti consentono di lavorare con il codice esistente e di creare app per ARM64.

Microsoft

WebView2 può essere abilitato con Win32 C/C ++, .NET (WPF / WinForms) e WinUI 3. È possibile ospitare contenuto web in app native utilizzando il nuovo WebView2 Runtime: ciò consente di bypassare la dipendenza da una versione specifica di Microsoft Edge installata sul Pc dell’utente.

Funzionalità quali app lifecycle management, MRTCore e la possibilità di referenziare pacchetti MSIX Framework a livello di sistema, inoltre, consentiranno alle app che utilizzano Project Reunion di avere un footprint più leggero sui sistemi degli utenti.

Microsoft ha annunciato anche il rilascio degli aggiornamenti per Windows Subsystem per Linux (WSL), Windows Terminal e React Native per Windows.

Windows Linux

Le nuove funzionalità di Windows Subsystem for Linux (WSL) miglioreranno le prestazioni, forniranno un supporto migliore per le app e ne semplificheranno l’uso. Microsoft ha eseguito il backport di WSL 2 su Windows versione 1903 o successiva, offrendo a tutti gli utenti WSL 2 la stessa parità di prestazioni di Windows 10 versione 2004. La società di Redmond ha anche aggiunto il supporto per le app di interfaccia grafica (GUI) di Linux alle build Insider, per migliorare il flusso di lavoro.

Windows

In Windows Terminal Preview 1.4 è possibile semplificare la propria esperienza all’interno del terminale. È possibile fare clic sui collegamenti all’interno del terminale e aprirli nel browser predefinito o creare jump list in modo che gli utenti possano aprire il terminale dal menu start o dalla barra delle applicazioni. Con la nuova palette dei comandi per Windows Terminal è possibile navigare e interagire per vedere e accedere a tutti i comandi in un unico posto.

React Native per Windows v.0.63 consente invece di creare nuove app per Windows 10 o aggiornare le app esistenti senza dover apprendere o utilizzare nuovo codice. In questa ultima versione, ci sono nuove funzionalità come il supporto per la navigazione, il supporto per i temi migliorato, il collegamento automatico di moduli nativi e servizi per consentire la comunicazione tra moduli.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php