Microsoft sale sul carro di Xml

Microsoft ha sottoposto all’analisi della Internet Engineering Task Force una bozza delle specifiche 1.0 del proprio Simple Object Access Protocol (Soap), un metodo per l’accesso alle informazioni tramite il web. Soap è basato sul linguaggio Xml …

Microsoft ha sottoposto all'analisi della Internet Engineering Task Force
una bozza delle specifiche 1.0 del proprio Simple Object Access Protocol
(Soap), un metodo per l'accesso alle informazioni tramite il web. Soap è
basato sul linguaggio Xml, che rappresenta al momento il formato
indipendente dalla piattaforma più in voga del momento, ed è stato
progettato con l'obiettivo di consentire agli sviluppatori di scrivere
applicazioni capaci di effettuare chiamate a oggetti sia con il Distributed
Component Object Model di Microsoft che con sistemi concorrenti che
utilizzano Java e Corba. La società di Bill Gates si aspetta che la
compatibilità fra i propri sistemi e quelli della concorrenza che girano
sotto Unix possa promuovere l'utilizzo di Windows 2000 da parte delle
aziende.
Nel frattempo, Microsoft e la società New Era of Networks (Neon) hanno
annunciato un accordo strategico per creare e commercializzare
congiuntamente una serie di prodotti dedicati al commercio elettronico e
basati su Xml. In base ai termini dell'accordo, Neon supporterà la
piattaforma di integrazione e sviluppo di Microsoft, Windows Dna 2000.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here