Microsoft pianifica l’atterraggio su Jupiter

Il progetto raduna sotto un’unica bandiera il software di integrazione BizTalk Server; Content Management Server, per la memorizzazione e la presentazione dei documenti di business e Commerce Server, per la costruzione di siti Web e-commerce.

23 maggio 2003 Microsoft sta per rilasciare la nuova strategia di bundling, per catturare con successo il mercato per il proprio business di server software. Un nuovo server software dal nome in codice di Jupiter entrerà nella fase di testing da parte dei clienti, prima della fine di giugno. Il bundle, che include alcuni dei prodotti server di Microsoft per costruire le applicazioni business, è il cavallo di battaglia dell'ambizioso piano di Microsoft per accrescere il proprio share nel mercato della software integration.

La strategia di Microsoft prevede di riunire tre dei suoi application server in un singolo bundle. Jupiter include il software di integrazione BizTalk Server; Content Management Server, per la memorizzazione e la presentazione dei documenti di business e Commerce Server, per la costruzione di siti Web e-commerce. Una società potrebbe, ad esempio, utilizzare il software Jupiter per automatizzare un processo di gestione delle assicurazioni che riunisca i dati da sistemi di back-end multipli e indirizzi i documenti a diverse persone. Jupiter diventerà un'arma critica nella strategia di Microsoft, assieme al proprio software di serviz .Net Web, che permetterà alla società di entrare nel mercato dei sistemi business su larga scala, ampiamente dominato dai rivali che vendono prodotti basati su Java.

La maggior parte delle vendite di software dei servizi Web di Microsoft si svolge attorno a Visual Studio.Net. Jupiter, assieme a Visual Studio.Net, potrebbe stimolare le vendite del software server di Microsoft, quando il bundle aiuterà a collegare le applicazioni .Net agli attuali sistemi di business.

La prima fase della strategia di Jupiter introdurrà una versione rifatta del software BizTalk utilizzato per trasportare i dati e i documenti tra le divisioni di un'azienda o tra i business partner.

I componenti incorporati nella prossima versione di BizTalk, includono workflow, amministrazione e sicurezza. Jupiter non segna, però, la prima volta che Microsoft ha cercato di vendere i propri prodotti server in foggia di suite: agli inizi del 1990, la casa di Redmond ha creato BackOffice, un bundle del database Sql Server, del server di messaggistica Exchange, di strumenti di gestione delle applicazioni e di altro software. Ma allora, molti critici affermarono che le applicazioni del bundle non erano così bene integrate e poche aziende cercarono di acquistare tutte le applicazioni bundle di BackOffice. Con Jupiter, Microsoft ritenta la strada del bundling, questa volta con un set di applicazioni appropriato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome