Microsoft, nuova accusa per monopolio

Questa volta contro l’azienda di Bill Gates si è schierata Aol-Time Warner, il colosso multimediale statunitense che controlla Netscape e che chiede un risarcimento per la “troppa diffusione” di Explorer tra i produttori di pc

Aol-Time Warner contro Microsoft, ovvero Netscape contro Explorer. La
diatriba, portata dinanzi alla Corte federale verte, ancora una volta, su
problemi di presunto monopolio. Stando al colosso multimediale, infatti, in
questi ultimi anni l'azienda di Bill Gates avrebbe incoraggiato un po' troppo i
produttori di personal computer presenti sul mercato a installare Internet
Explorer, il browser per la navigazione della Rete che fa parte del sistema
operativo Windows. Il tutto, naturalmente, ai
danni di Netscape, la controparte controllata da Aol-Time Warner, che ora chiede
un risarcimento in denaro per i presunti danni subiti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome