Home Cloud Microsoft ha tre nuovi cloud verticali: manufacturing, servizi finanziari e non profit

Microsoft ha tre nuovi cloud verticali: manufacturing, servizi finanziari e non profit

Microsoft amplia l’offerta di cloud verticali, rilasciando Microsoft Cloud for Financial Services, for Manufacturing e for Nonprofit, aggiornando l’esistente Cloud for Healthcare e realizzando la preview del Cloud for Retail.

I cloud verticali sono progettati per rispondere alle sfide specifiche del settore e consentire alle aziende di accelerare il percorso di digitalizzazione e adattarsi rapidamente al contesto un rapida evoluzione, fornendo accesso diretto al portafoglio di servizi cloud: Microsoft 365, Teams, Azure, Microsoft Power Platform e Dynamics 365 e alle funzionalità avanzate di sicurezza.

Il Microsoft Cloud for Financial Services, la cui anteprima pubblica è prevista per il 31 marzo 2021, aiuta le aziende a far leva sui dati per accelerare l’innovazione dei servizi bancari di base, sviluppare analisi approfondite e abilitare nuovi metodi per raggiungere e coinvolgere i clienti, il tutto rispettando i severi requisiti di conformità richiesti dal settore.

Una nuova funzionalità chiamata Loan Manager consentirà agli istituti di credito di chiudere i prestiti più rapidamente semplificando i flussi di lavoro e aumentando la trasparenza attraverso l’automazione e la collaborazione, una funzione fondamentale nell’attuale mondo di tutto ciò che è remoto. L’anteprima pubblica è prevista per marzo 2021 e clienti come ABN AMRO e Manulife stanno già sfruttando alcune delle sue capacità.

Il Microsoft Cloud for Manufacturing, che sarà disponibile in anteprima pubblica entro la fine di giugno 2021, consentirà alle imprese di proteggere il lavoro remoto e garantire la sicurezza dei lavoratori in prima linea, punta a permettere la creazione di fabbriche più flessibili, di una supply chain più resiliente e a garantire la continuità dei servizi.

Il Microsoft Cloud for Nonprofit, anch’esso con anteprima pubblica disponibile entro la fine di giugno 2021, crea una piattaforma intelligente e connessa che dà la possibilità al personale e ai volontari di concentrarsi sui propri obiettivi. La nuova offerta per il settore no-profit fa leva sul Common Data Model for Nonprofits di Microsoft per applicare le capacità del cloud dell’azienda a determinati scenari tipici del settore, come il coinvolgimento degli elettori, la progettazione e lo sviluppo di programmi, la gestione dei volontari e la raccolta fondi.

Microsoft ha anche annunciato il primo aggiornamento per Microsoft Cloud for Healthcare. Presentato a ottobre 2020, Microsoft Cloud for Healthcare fornisce funzionalità affidabili e integrate per permettere l’automazione e migliorare l’efficienza dei flussi di lavoro ad alto valore, oltre a strumenti per l’analisi avanzata di dati strutturati e non, che consentono alle organizzazioni sanitarie di trasformare gli insight in azioni.

L’aggiornamento sarà disponibile ad aprile 2021 e includerà funzionalità per la salute virtuale, il monitoraggio remoto dei pazienti, il coordinamento delle cure, il selfservice dei pazienti e il supporto di otto nuove lingue.

Infine, l’anteprima pubblica di Microsoft Cloud for Retail, annunciato a gennaio 2021 e attualmente in anteprima privata e disponibile a marzo 2021, arricchisce e collega end-to-end il percorso d’acquisto, utilizzando gli insight per aiutare le aziende a migliorare l’operatività, le vendite e il servizio clienti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php