Microsoft fa passi avanti sullo storage

Dopo il lancio, lo scorso aprile, della divisione storage, la casa di Redmond sta migliorando il file system delle future versioni di Windows per rendere l’Os idoneo a supportare il multipathing.

Microsoft si prepara ad annunciare un nuovo applicativo storage multipathing per i sistemi operativi Windows 2000 e Windows .Net. Dopo il lancio, lo scorso aprile, della divisione storage, la casa di Redmond sta ora sottoponendo a revisione il file system sulle future versioni di Windows. La tecnologia di input/output multipath, va ricordato, permette ai server di "parlare" con i disposivi storage grazie a una pluralità di sentieri di accesso simultaneo. Un sentiero di accesso è, di fatto, la combinazione di un adattatore host-bus e di una unità logica costituita da un numero, anche se il multipathing richiede un unico dispositivo "identificatore" per gli indirizzi bus. I partner coi quali la casa di Redmond si è accordata, e che utilizzeranno la nuova tecnologia sono, al momento, Emc, Emulex, Fujitsu, Hitachi, Hp, Lsi Logic, Network Appliance, QLogic e Veritas. La tecnologia in questione è del tutto simile alla PowerPath, sviluppata da Emc.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here