Microsoft con Red Hat per l’hybrid cloud

Cloud_ComputingIn linea con un’ormai dilagante logica di crescente interoperabilità, Microsoft e Red Hat hanno annunciato una nuova partnership per aiutare sempre più realtà nel mondo a cogliere le opportunità dell’hybrid cloud.

In ballo, ancora una volta, la flessibilità nell’implementare soluzioni Red Hat su Microsoft Azure offrendo Red Hat Enterprise Linux come scelta privilegiata per i flussi di lavoro enterprise Linux sulla piattaforma cloud della casa di Redmond.
In questo modo, si rendono disponibili in maniera nativa le soluzioni di Red Hat su Microsoft Azure che, nelle prossime settimane, diventerà un Cloud and Service Provider certificato da Red Hat.
Ne deriva, altresì, una gestione unificata dei carichi di lavoro tra implementazioni di hybrid cloud all’interno della quale Red Hat CloudForm sarà interoperabile con Microsoft Azure e Microsoft System Center Virtual Machine Manager, offrendo ai clienti di Red Hat la possibilità di gestire Red Hat Enterprise Linux sia su Hyper-V, sia su Microsoft Azure.

Stando a quanto ufficializzato, le due aziende collaboreranno, inoltre, per rispondere alle esigenze di imprese, Internet service provider e sviluppatori legate alla realizzazione, implementazione e gestione di applicazioni su software Red Hat attraverso cloud pubblico e privato.

Da qui l’annunciato supporto di livello enterprise integrato tra ambienti ibridi per consentire ai clienti di beneficiare in modo integrato di supporto cross-platform e cross-company per l’offerta Microsoft e Red Hat, mentre la collaborazione su .Net, per una nuova generazione di funzionalità per lo sviluppo di applicazioni, è in linea con la già annunciata preview di quest’ultima su Linux per offrire agli sviluppatori accesso alle tecnologie .Net anche attraverso l’offerta Ret Hat.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here