Home Cloud Microsoft Azure Load Testing, come ottimizzare le prestazioni delle app su scala

Microsoft Azure Load Testing, come ottimizzare le prestazioni delle app su scala

Microsoft ha svelato la preview di Azure Load Testing, un servizio completamente gestito di Azure che consente agli sviluppatori e ai tester di generare un carico su larga scala con script Apache JMeter personalizzati.

E, soprattutto, di ottenere informazioni utili per individuare e risolvere i colli di bottiglia delle prestazioni su scala.

Le prestazioni e la resilienza delle applicazioni – mette in evidenza Microsoft – sono più importanti che mai.

Man mano che sempre più aziende e servizi si muovono verso la digitalizzazione, cresce anche l’impatto delle interruzioni e dei tempi di inattività in termini di perdita di entrate e insoddisfazione dei clienti.

Azure Load Testing, ha affermato Microsoft, è un servizio che può aiutare i tester e gli sviluppatori che stanno assumendo un ruolo più importante nella convalida della qualità, delle prestazioni e della scalabilità delle app.

Creare e gestire l’infrastruttura necessaria per i test di carico su scala può essere lungo e complesso. Con Azure Load Testing – sottolinea Microsoft –, l’utente può generare un carico su larga scala senza la necessità di gestire un’infrastruttura complessa.

Microsoft Azure Load Testing

Inoltre, Microsoft ha incluso integrazioni e insight specifici di Azure che aiutano lo sviluppatore a ottimizzare la propria applicazione Azure nell’esecuzione su scala.

I problemi di performance spesso non vengono rilevati finché un’applicazione non è sotto carico. Con questo strumento, l’intenzione di Microsoft è quella di aiutare i team di sviluppo a capire come si comporta la loro applicazione sotto stress.

Ottimizzare le applicazioni con Azure Load Testing

I team di sviluppatori possono avviare un test di carico su larga scala nel portale di Azure e vedere gli aggiornamenti in tempo reale delle metriche lato client e server mentre il test è in corso.

Gli insight specifici di Azure – mette inoltre in evidenza Microsoft – possono aiutare a capire come i diversi scenari di carico abbiano un impatto su tutte le parti della propria applicazione.

Inoltre, gli sviluppatori possono confrontare i risultati tra diversi test di carico per capire i cambiamenti di comportamento nel tempo.

Azure Load Testing si integra con Azure Monitor, compresi Application insights e Container insights, per acquisire i dettagli dai servizi Azure.

A seconda del tipo di servizio, sono disponibili diverse metriche. Per esempio, il numero di letture del database, il tipo di risposte HTTP o il consumo di risorse del container.

Sia le metriche lato client che quelle lato server sono disponibili nella dashboard di Azure Load Testing.

Microsoft Azure Load Testing

Azure Load Testing è progettato per aiutare gli sviluppatori a integrare i test di carico nei propri flussi di lavoro di continuous integration e continuous delivery (CI/CD) in modo da poter individuare i problemi di prestazioni prima che accadano in produzione.

Utilizzando le integrazioni con GitHub Actions e Azure Pipelines è poi possibile stabilire una baseline della performance e impostare criteri chiari di “pass or fail” per catturare le regressioni delle prestazioni su ogni build.

Azure Load Testing, inoltre, interromperà automaticamente un test di carico automatizzato in risposta a specifiche condizioni di errore.

Questo comportamento aiuta a proteggere dai test che falliscono e che comportano ulteriori costi, per esempio a causa di un URL endpoint configurato in modo errato, ed è particolarmente importante per abilitare i test automatici.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php