Microsoft acquista un modello di aggiornamento da Nt a Windows Server

La tecnologia virtual-machine sta per essere venduta dall’azienda Connectix alla Casa di Redmond in vista della migrazione degli utenti verso il nuovo sistema operativo.

20 febbraio 2003 La virtual-machine passa dalle mani di Connectix a quelle di Microsoft. E' data infatti per imminente l'operazione di acquisizione della tecnologia che permetterà alla Casa di Redmond di facilitare agli utenti di Windows Nt la migrazione e il consolidamento delle applicazioni sul prossimo Windows Server 2003. I termini dell'accordo fra l'azienda di Bill Gates e Connectix, specializzata nello sviluppo di prodotti Vm per Windows e altri sistemi operativi, non sono stati ancora diffusi. Una recente ricerca rivela che il 63 % di questi nutre diversi dubbi sulla compatibilità delle applicazioni con Windows Server 2003. La tecnologia virtual-machine, dunque, dovrebbe aiutare a indirizzare le opzioni di compatibilità fungendo da layer middleware fra un'applicazione più datata (ad esempio un programma personalizzato sviluppato in Visual Basic per Windows Nt 4) e e un nuovo sistema operativo che giri sugli ultimi hardware Intel-based. Oltre a supportare la migrazione applicativa, Vm rende possibile consolidare applicazioni multiple su di un singolo server.

Microsoft acquisirà da Connectix tre prodotti, insieme ai relativi nuclei ingegneristici e team di supporto. Tali prodotti includono una Vm per rendere operative le applicazioni Windows sui computer Apple, una per attivare applicazioni Windows multiple e datate su un singolo desktop Pc Windows, nonché una Vm per i server. Quest'ultimo prodotto, chiamato Virtual Server, dovrebbe essere disponibile dalla fine dell'anno e tali scadenze stanno già preoccupando un gran numero di utenti, in quanto il rilascio di Windows Server 2003 è programmato per Aprile. Un'attesa, dunque, di circa otto mesi per effettuare l'upgrade da Windows Nt4 al nuovo sistema operativo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here