Marketing B2C: l’innovazione è in store e con l’Nfc

Dal 13° Global Marketing forum di Lazise l’indicazione di una tecnologia che sta effettivamente sviluppando il mercato.

La tecnologia innova il marketing e aiuta le imprese a competere abilitando nuovi strumenti operativi che ridefiniscono le modalità di relazione tra impresa e mercato, il processo di comunicazione, i comportamenti di acquisto e di vendita.

L’argomento è stato approfondito a Lazise (Verona), nell’ambito del 13° Global Marketing, da due rappresentanti dell’Università Carlo Catteneo - Liuc: Luca Cremona, ricercatore del Lab#Id presso la Facoltà di Ingegneria, e Antonella Bona, ricercatrice e titolare del corso di Retail&Sales Management alla Facoltà di Economia.

Partendo da due prospettive di analisi e da competenze diverse, i due ricercatori sono giunti alla stessa conclusione: marketing e innovazione tecnologica offrono una reale opportunità per differenziarsi, e quindi per compere efficacemente nei mercati, purché vi sia integrazione tra obiettivi, azioni di marketing e strumenti d’innovazione tecnologica.

Quali strumenti? Dai più noti e ormai diffusi siti di e-commerce, gruppi di acquisto online, social network, QrR code, a quelli dalle grandi potenzialità, per lo più ancora inespresse, in particolare nell’ambito del marketing, come i sistemi Rfid, che cominciano a diffondersi anche in applicazioni di sales promotion, di gestione della relazione con i clienti soprattutto in store (scaffali intelligenti, personalizzazione dell'esperienza di acquisto, cross e up selling) e nei pagamenti attraverso dispositivi mobili, con la Near Field Communication.

Il Lab#ID stesso sta lavorando a un progetto per la sperimentazione della Nfc nell'ambito di un progetto di marketing territoriale per la città di Varese.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here