Mandrake si apre alla comunità

La casa francese segue le orme di Red Hat e affida “al popolo” l’elaborazione della prossima distribuzione.

5 febbraio 2004

Anche Mandrake, il distributore francese di Linux, si sta orientando a delegare alla comunità lo sviluppo del sistema operativo, come ha fatto recentemente Red Hat con il progetto Fedora.


In pratica, Mandrake mette in mano alla comunità di sviluppo il proprio modello open source Cooker, in modo che questa possa arricchirlo con la propria esperienza condivisa.


Lo fa perché il progetto, dopo aver raccolto un migliaio di adesioni, a vario titolo, si è un po' congelato.


Anche grazie agli impulsi provenienti dall'esterno, la casa francese conta di rilasciare una pre-release del prossimo Mandrake Linux, cioè la versione 10, con l'appellativo di Community version. Tutto dovrebbe accadere entro marzo.


Il che non significa che la classica distribuzione Mandrake debba scomparire. Mandrake Linux 10.0, infatti, sarà successivamente rilasciata entro maggio, anche per soddisfare le esigenze di quegli utenti che desiderano avere continuità con le precedenti versioni.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here