Mago.Net 2.0, l’Erp sicuro

Microarea rilascia la nuova versione della suite gestionale. Spiccano gli aspetti legati alla sicurezza. E un nuovo licensing.

Microarea ha rilasciato la nuova versione di Mago.Net di Microarea, la suite gestionale rilasciata la prima volta nel marzo di due anni fa.


Realizzata integralmente su piattaforma Microsoft, Mago.Net 2.0 incorpora il modulo Magic Documents, che abilita un utilizzo ampliato del gestionale all'interno dell'azienda, da parte di un numero più elevato di utenti.


Nella release 2.0 sono stati potenziati gli aspetti legati alla sicurezza: è possibile salvaguardare schede, griglie, e anche il singolo "control", cioè il singolo campo di ogni data entry, così come i pulsanti della toolbar ausiliaria.


Il modulo Security, infatti, consente di rendere non editabili i singoli campi, oppure di nasconderne il contenuto, in base ai diversi livelli di riservatezza che si vogliono impostare.


Una nuova funzione di drag'n'drop consente di "trascinare" con il mouse, dopo averle selezionate, le righe presenti in un qualsiasi documento di Mago.Net, e ricopiarle su un foglio Excel o in Word.


La funzione consente un'estrazione rapida di ogni tipo di dato e l’utilizzo di tutte le funzionalità degli strumenti Office per la creazione di offerte, ordini, distinte.


E’ stata inserita la possibilità di eseguire ricerche di parole contenute nelle righe delle griglie, grazie a una funzionalità "Outlook like" presente su ogni data entry.


Applicata alla suite della casa ligure una nuova politica di licensing, che prevede due forme di utilizzo della piattaforma. La licenza Cal, nominativa, dà a un utente profilato l'accesso al gestionale e consente di usare tutti i moduli della configurazione.


La licenza Web Cal, invece, dà accesso a Mago.Net via browser (EasyLook) o via Web Service (Magic Documents), permettendone un utilizzo molto più esteso ed extra aziendale. Ogni acquisto di Cal "tradizionale" comporta l'ottenimento di una corrispondente Web Cal.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here