Made in Italy i pc di Acer

Il vendor prende accordi con Cms per la produzione di alcuni modelli di Aspire destinati al mercato europeo

Acer inizia a produrre in Italia. Mentre intede separare con forza la linea di produzione asiatica Oem con quella brand, firma un accordo con Cms, controllata al 100% da Tecnodiffusione, per la produzione presso la fabbrica di Scarmagno di alcuni modelli di della linea Aspire di Acer destinati al mercato europeo. Secondo quanto riferito dal managment di Scarmagno il sito sarebbe in grado di soddisfare una domanda di almeno 40mila personal computer della linea Aspire e questo dovrebbe essere il target di produzione di questi ultimi mesi dell'anno.
Va detto comunque che l'accordo prevede la produzione per i principali paesi europei. Obiettivo di questa mossa: riuscire a fornire in modo più tempestivo un prodotto che copre la domanda consumer e per questo - a detta dei vertici europei di Acer - deve essere gestito con il massimo della flessibilità. Tecnodiffusione che da tempo distribuisce i prodotti Acer diventa in questo modo un partner previlegiato. Anche il mercato borsisitico sembra accogliere bene la notizia. Nel giro di due giorni il titolo è salito di circa 10 punti, anche se va detto che stanno pesando altre motivazioni di mercato del tutto incontrollabili.
Le previsioni di chiusura dell'anno di Acer Italia si stanno assestando, secondo quanto riferito dal general mager europeo Gianfranco Lanci, attorno agli 850 miliardi di lire. Previsioni riviste e corrette sulla base dell'andamento in ribasso della domanda dei pc.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome