macOS Catalina è ora disponibile e, come avviene solitamente a ogni aggiornamento importante di un sistema operativo, i professionisti affrontano il problema della compatibilità del software utilizzato: soprattutto in ambiente Mac, sono in molti a lavorare con le applicazioni Adobe.

Come sappiamo, macOS Catalina non supporta più le app a 32 bit. Quasi tutte le applicazioni attuali di Adobe, ha informato la software house di San Jose, sono a 64 bit, ma il problema potrebbe sussistere sulle versioni non aggiornate o con prodotti non più supportati.

macOS CatalinaSul suo sito di supporto, Adobe fornisce alcuni suggerimenti su come affrontare tale transizione. Il problema potrebbe riguardare principalmente le versioni precedenti dei software, per le quali non è più pianificato alcun update da parte dell’azienda, come ad esempio le app della Creative Suite.

Tuttavia, anche tra le app che già sono a 64 bit, ma che non sono state progettate per Catalina o pienamente testate con l’ultima versione del sistema operativo del Mac, non è detto che non emergano, con l’uso sul campo in ambienti di produzione, problemi di compatibilità con macOS Catalina, come sottolinea la stessa Adobe.

L’azienda di San Jose consiglia pertanto di verificare e attenersi ai requisiti di sistema di ciascuna singola app.

Tra le app che al momento sono ancora a 32 bit, c’è Adobe Captivate, il cui aggiornamento è pianificato e dovrebbe essere completato entro la fine dell’autunno. Per altre app, come Fuse, Presenter Video Express e Speedgrade, non ci sono update pianificati: Adobe suggerisce pertanto il passaggio ad applicazioni alternative. 

Per quel che riguarda il programma principe di Adobe, Photoshop, a partire dalla versione 20.0.6 funziona con macOS 10.15 Catalina, tuttavia ci sono alcuni problemi noti di compatibilità. Ciò avviene anche per Lightroom e Lightroom Classic.

Il problema emerge anche nelle generazioni precedenti dei software attuali, che utilizzavano magari dei componenti non compatibili con macOS Catalina. Ad esempio, le applicazioni della Creative Cloud 2018 o precedenti non sono supportate su macOS Catalina, poiché contengono ancora dei componenti a 32 bit. Anche i package dell’installer, precedenti a una certa data, non funzionano con macOS Catalina.

Sul sito di supporto di Adobe è presente una pagina con informazioni, risorse e link a ulteriori approfondimenti, sullo stato della compatibilità delle applicazioni della casa con macOS Catalina.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

1 COMMENTO

  1. Fosse solo quello!
    Skype non funziona più.
    Le directory sono state stravolte di ufficio con chiara violazione dei diritti del cittadino.
    Ma quale incompetente o quale piano insano son all’origine di questo obbrobrio?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome