Al recente Connect 2018 Microsoft ha presentato novità su machine learning e tool di sviluppo. Nuovi strumenti che offrono agli sviluppatori l'opportunità di sfruttare tecnologie quali intelligenza artificiale, IoT, serverless computing, container e altro.

Sono due le direttive principali su cui si muovono le innovazioni annunciate da Microsoft: servizi Azure e tool di sviluppo. Ma non solo: le novità sono numerose.

Azure Machine Learning

L’azienda ha annunciato la disponibilità generale del servizio Azure Machine Learning (maggiori informazioni a questo link). Il servizio consente a sviluppatori e data scientist di costruire, addestrare e implementare in modo efficiente modelli di machine learning.

Microsoft Machine Learning Intelligenza ArtificialeUtilizzando Azure Machine Learning è possibile automatizzare la selezione e l'ottimizzazione dei modelli. Così come aumentare la produttività con DevOps per il machine learning e distribuire i modelli con un solo clic. Con il suo SDK Python “tool-agnostic”, il servizio Azure Machine Learning può essere utilizzato in qualsiasi ambiente Python con i framework open source preferiti dallo sviluppatore.

Visual Studio

Oltre 12 milioni di sviluppatori in tutto il mondo, sottolinea Microsoft, utilizzano Visual Studio per creare e migliorare applicazioni. L’azienda ha reso disponibili per il download Visual Studio 2019 Preview e Visual Studio 2019 per Mac Preview. È possibile accedere alle preview da questo link.

La nuova versione porta numerosi miglioramenti alle funzionalità. Come IntelliCode per IntelliSense basato su intelligenza artificiale, funzionalità di refactoring avanzate e un debugging più smart. Miglioramenti che consentono agli sviluppatori di dedicarsi più tempo a concentrarsi sulla scrittura del codice, e meno sui task di contorno.

Gli sviluppatori possono ora collaborare in tempo reale con Live Share e le nuove funzionalità pull request di GitHub. E gli sviluppatori che utilizzano Azure troveranno un supporto migliore.

È ora disponibile anche .NET Core 3 Preview, che porta i framework Windows Presentation Foundation e Windows Form su .NET Core. Ciò consente un deployment più flessibile, prestazioni migliori e la possibilità di utilizzare controlli UWP (Universal Windows Platform) nativi.

Sono ancora diverse le novità presentate da Microsoft: è possibile consultarle sul sito di Connect 2018, a questo indirizzo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome