L’Unione europea concorde: Microsoft va multata

Alle battute finali il lungo procedimento contro Microsoft. E gli organi antitrust dei 25 Paesi membri danno il loro parere favorevole.

Anche se la sentenza definitiva non è ancora stata emessa, sembra aggravarsi la posizione di Microsoft nei confornti dell'antitrust europeo.

Nella giornata di ieri, i responsabili antitrust dei 25 Paesi membri dell'Unione hanno espresso il loro parere favorevole al piano della Commissione che prevede di sanzionare Microsoft per non aver ottemperato alle disposizione del 2004. E se il procedimento andrà in porto, si parlerebbe di una ammenda per centinaia di milioni di euro.

Da parte sua, Microsoft nei giorni scorsi ha rilasciato una dichiarazione ufficiale nella quale sostiene di essere al lavoro, e di aver dedicato un numero consistente di risorse per essere certa di poter rispondere in modo adeguato alle richieste e agli elevati standard qualitativi attesi dalla Commissione stessa.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome