Lucarelli: diminuisce la spesa ma cresce l’in house

Il commento del presidente di Aitech-Assinform alla relazione di Livio Zoffoli

“La Relazione del Presidente Zoffoli è condivisibile e completa, ma appare preoccupante la carenza di sicurezza dei Sistemi informativi pubblici”. Ennio Lucarelli, presidente di Aitech-Assinform, commenta così la relazione del presidente del Cnipa.
Secondo Lucarelli, oltre a definire obiettivi e “regole cogenti” bisogna tenere
conto delle risorse necessarie per attuare la messa in sicurezza dei sistemi
pubblici, risorse non compatibili con il quadro di contrazione della spesa Pac
presentato dalla relazione del Cnipa.




“La spesa pubblica in informatica delle amministrazioni e degli enti centrali è risultata nel 2006 in calo per il quinto anno consecutivo. L'entità della contrazione rilevata nel 2006, pari al 4,8%, è rilevante, ed è anche preoccupante se la si colloca all'interno di una tendenza che dura da tempo e si vuole strettamente correlata alle politiche di contenimento della spesa pubblica”.




Non poteva mancare un accenno alla questione dell'in house.

Lucarelli sottolinea la preoccupazione per lo
sviluppo delle società a proprietà pubblica che assorbono circa il 34,8% della
spesa PAC ed incrementano rispetto al 2005 ( + 3,2% ,peso 33,7% nel 2005).Ciò ha
un peso ancora più rilevante se si considera la contrazione della spesa dal 2005
al 2006.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here