Lo storage di Alias è per le Pmi

L’offerta e i servizi del distributore friulano dedicati all’archiviazione dei dati e al backup sono orientati alle aziende di piccole e medie dimensioni Ma gli obiettivi vanno in direzione San e virtualizzazione

Storage, sicurezza, VoIp e wireless sono le aree di maggiore interesse di Alias, distributore di Udine che ha un focus particolare sul mercato delle piccole e medie aziende italiane.
In particolare, per quanto riguarda l’area dell’archiviazione in sicurezza dei dati, Alias distingue l’offerta tra storage e backup con differenti marchi.
«Sul fronte prettamente storage la nostra offerta si basa su soluzioni Nas che raggiungono i 4 terabyte di archiviazione, grazie ad accordi con Netgear e con Buffalo - dettaglia Stefano Cucit, responsabile business development del distributore -. Si tratta di soluzioni adatte alle esigenze delle Pmi, anche se alcune delle proposte di Buffalo sono utilizzabili dall’utenza residenziale».
Una specializzazione sulle Pmi che, ammette Cucit, rimane ancora un mercato difficile da affrontare con soluzioni di storage «anche se i prodotti Netgear e Buffalo si pongono in una fascia di prezzo concorrenziale, e, quindi, accessibile anche a questa fascia di utenza», a conferma che, anche se cresce la percezione dell’esigenza, la motivazione alla spesa rimane ancora vincolata al prezzo.
Ma non di sole Nas vuole vivere Alias.
«Stiamo valutando di aprire in futuro la nostra offerta anche a soluzioni di tipo San - spiega Cucit - e affrontare, di conseguenza, anche fasce di utenza più alte». E anche la virtualizzazione viene vista come una tecnologia interessante, pur non avendo a oggi ancora alcun contatto proficuo con i vendor specializzati.
Sul fronte backup il distributore ha oggi accordi con Emc, Tandberg Data e Sonicwall.
«Di Emc veicoliamo l’offerta a marchio Retrospect, un software di backup indirizzato alle Pmi per il quale abbiamo un accordo direttamente con la casa madre del vendor, un prodotto che viene integrato con hardware Tandberg Data». Un’offerta che ben si complementerebbe anche con l’hardware Iomega, adatto alle esigenze delle Pmi e da poco acquisito proprio da Emc, sul quale Cucit lascia intendere qualche interesse.
A marchio Sonicwall sono, invece, le appliance di rete Cdp, sempre indirizzate alle piccole e medie imprese.
E, a cavallo con l’ambito security, altra area di mercato su cui Alias è focalizzata, stanno anche le altre appliance della statunitense Intradyn, con cui il distributore ha da poco siglato un accordo, che consentono l’archiviazione automatica della posta elettronica.
Ma le attività di Alias sullo storage non si limitano ai prodotti. Il distributore, infatti, è attivo nel training al canale attraverso “Storage by Alias”. Si tratta di giornate di formazione gratuita organizzate ogni trimestre nelle città di Padova, Milano, Roma e, per il Sud, Catania o Napoli.
«Si tratta di seminari di natura tecnico/commerciale per illustrare l’offerta e le tecnologie per lo storage - puntualizza il manager - , ai quali seguono, poi, corsi tecnici specializzati sui singoli brand per i dealer interessati». Ma esistono anche “VoIp by Alias” e “Wireless by Alias”, altri momenti il cui nome, già da solo, descrive le altre aree di interesse del distributore.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here