Libra criptovaluta

Facebook ha alzato il sipario su Libra, criptovaluta globale e infrastruttura finanziaria basata sulla blockchain e governata dalla Libra Association.

Libra non è immediatamente disponibile: l’obiettivo delle organizzazioni fondatrici è di lanciare il nuovo ecosistema nella prima metà del 2020. Nei prossimi mesi la Libra Association sarà al lavoro per sviluppare, far evolvere, consolidare e scalare la rete Libra.

L’associazione, che ha sede a Ginevra, ha tra suoi membri fondatori aziende di livello internazionale dei settori della tecnologia, delle telecomunicazioni, dei servizi finanziari e altri. Oltre a Facebook, nomi quali PayPal, Visa, Mastercard, eBay, Spotify, Uber, Iliad, Vodafone e altre.

La criptovaluta Libra sarà dunque governata da questa associazione indipendente che i membri fondatori hanno intenzione di far crescere in un network di partner fatto di aziende, organizzazioni non-profit e istituzioni accademiche. E si baserà su una rete blockchain sicura, affidabile e scalabile, assicurano le aziende coinvolte nel progetto.

LibraLa Libra Association, nel presentare l’iniziativa, evidenzia come l’avvento di Internet e della banda larga mobile abbia consentito a miliardi di persone a livello globale di avere accesso a informazioni, a strumenti di comunicazione e a una vasta gamma di servizi. Tuttavia, ampie fasce della popolazione mondiale rimangono tuttora escluse dal sistema finanziario.

Blockchain e criptovalute hanno diverse proprietà uniche, che potrebbero facilitare l’espansione mondiale dei servizi finanziari: sono decentralizzate, accessibili a livello globale, a basso costo e sicure. Tuttavia, l'adozione di massa di blockchain e criptovalute è ostacolato da vari fattori, tra cui volatilità, mancanza di scalabilità e problemi di conformità alle normative.

Le aziende che hanno fondato la Libra Association mirano a riempire questo ”vuoto“. Secondo l’associazione, la collaborazione tra il settore finanziario, gli enti regolatori e gli esperti in una varietà di settori, è l'unico modo per garantire che un quadro sostenibile, sicuro e affidabile sia alla base di questo nuovo sistema digitale.

L’associazione ritiene che questo approccio possa portare a un enorme balzo in avanti verso un sistema finanziario globale più accessibile e connesso.

Libra si propone dunque come ecosistema che consentirà a sviluppatori e aziende di creare nuovi prodotti relativi a servizi finanziari per persone in tutto il mondo. Questo ecosistema sarà sostenuto dalla Libra Blockchain, una nuova blockchain che è stato costruita da zero per dare priorità a scalabilità, sicurezza e affidabilità, nonché alla flessibilità richiesta per garantire l’evoluzione nel tempo. Nonché dalla Libra Reserve, una riserva di asset reali che sosterrà la criptovaluta, fornendo bassa volatilità, ampia accettazione globale e fungibilità.

LibraLa Libra Association è stata fondata affinché diventi responsabile dello sviluppo della Libra Blockchain e della gestione della Libra Reserve. Il gruppo iniziale di organizzazioni fondatrici lavorerà insieme per finalizzare lo statuto dell'associazione.

I Founding Members, sono i seguenti, suddivisi per settore.

• Pagamenti: Mastercard, PayPal, PayU (società fintech di Naspers), Stripe, Visa.
• Tecnologia e marketplace: Booking Holdings, eBay, Facebook/Calibra, Farfetch, Lyft, Mercado Pago, Spotify AB, Uber Technologies.
• Telecomunicazioni: Iliad, Vodafone Group.
• Blockchain: Anchorage, Bison Trails, Coinbase, Xapo Holdings Limited.
• Venture Capital: Andreessen Horowitz, Iniziative innovative, Ribbit Capital, Thrive Capital, Union Square Ventures.
• Organizzazioni non profit e multilaterali, e istituzioni accademiche: Creative Destruction Lab, Kiva, Mercy Corps, Women's World Banking.

Nei prossimi mesi, informano le aziende fondatrici, l'associazione e i suoi membri recluteranno ulteriori membri e raccoglieranno fondi in  private placement per aiutare a far partire l'ecosistema e spingere l'adozione.

Inoltre, il codice early-stage di Libra Blockchain è rilasciato come open source sotto licenza Apache 2.0. Questa testnet, che è già live, consentirà all’associazione di raccogliere feedback dalla comunità di sviluppatori.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito della Libra Association, a questo link.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome